Ncc: ieri durante proteste lancio petardi, 6 agenti feriti

Contuso anche un manifestante, visitati i tre che da alcuni giorni stanno facendo lo sciopero della fame

Sono stati lanciati oggetti e petardi contro le forze dell’ordine durante le tensioni di ieri pomeriggio alla protesta degli Ncc. Lo ha riferito la Questura, spiegando che durante la manifestazione, preavvisata come statica in piazza Vidoni, il numero dei partecipanti è aumentato fino a superare i 400.

Nel pomeriggio i manifestanti si sono spostati velocemente e, senza autorizzazione, verso il Senato dove hanno acceso alcuni fumogeni. I manifestanti, secondo quando riferisce al Questura, hanno rifiutato di tornare al luogo prestabilito e si sono seduti in terra “opponendo resistenza passiva”. A questo punto – riferisce ancora la Questura – “le persone sedute in prima fila sono state fatte alzare, alcuni hanno posto resistenza, mentre i manifestanti nelle file più indietro hanno lanciato numerosi oggetti verso le forze dell’ordine nonché grossi petardi”.

La maggior parte dei manifestanti è stata poi allontanata in direzione di corso Vittorio Emanuele. Altri dispersi hanno tentato di avvicinarsi al Senato dalle vie interne senza riuscirci. E’ stata chiamata un’ambulanza per un manifestante contuso e sono stati anche visitati i tre manifestanti che da alcuni giorni stanno facendo lo sciopero della fame. Anche quattro appartenenti alle forze dell’ordine sono rimasti contusi, mentre altri due sono stati trasportati all’ospedale Santo Spirito per lo scoppio di un grosso petardo.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna