Piazza Hitler a Roma Ostiense: Anpi, incriminare Santucci per apologia fascismo

De Sanctis, parole ignobili di cui temo non provi vergogna

Sono parole ignobili di cui temo l’autore non provi neanche vergogna. Non credo sia colpa caldo ferragostano ma dell’avvicinarsi della campagna elettorale che fa uscire alla luce del giorno questi che non possono che definirsi fascisti”. A dirlo il presidente dell’Anpi provinciale di Roma Fabrizio De Sanctis, in merito alle parole di Andrea Santucci, vigile del fuoco ed ex consigliere comunale leghista di Colleferro che si e’ dichiarato favorevole a intitolare a Hitler piazzale dei Partigiani a Roma.”E’ intollerabile – aggiunge – deve essere incriminato per apologia del fascismo”.

“Se un sottosegretario all’Economia propone di intitolare un parco ad Arnaldo Mussolini deve dimettersi – sottolinea De Sanctis – e Santucci deve essere incriminato per apologia al fascismo”. Per il presidente dell’Anpi di Roma, “e’ una cosa intollerabile e non dobbiamo tollerarlo. Chiediamo come Anpi di Roma, con le sezioni di Colleferro e dei vigili del fuoco, l’incriminazione del soggetto e ci uniamo alla richiesta del presidente nazionale e di molti altri delle dimissioni immediate di Durigon”

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna