Ritorna Romics, l’appuntamento con il fumetto alla Fiera di Roma

Dal 3 al 6 ottobre alla Fiera di Roma torna Romics, il Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games

Dal 3 al 6 ottobre alla Fiera di Roma torna Romics, il Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games. Visitando i numerosissimi stand all’interno dei padiglioni della Fiera, si potranno trovare tutte le novità editoriali. Per la sua capacità di fungere da trait d’union tra le generazioni, Romics è riconosciuta dalle istituzioni e dall’industria del settore come un uno spazio privilegiato. Prosegue la collaborazione con la Regione Lazio, Unioncamere Lazio, Camera di Commercio di Roma per valorizzare le numerose industrie culturali creative presenti sul territorio e le molteplici misure a supporto della loro crescita. Prosegue la collaborazione col Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con la prossima pubblicazione del Concorso Nazionale I Linguaggi dell’immaginario per la Scuola  rivolto alle scuole di ogni ordine e grado; Si rinnova il sostegno di Romics alla campagna Un’alimentazione sana per un mondo #FameZero, campagna promossa dal Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale e dalla Fao per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile, i quali, inoltre, saranno presenti presso il Pala Movie con un’importante spazio interattivo dedito alla sensibilizzazione dei giovani. Si tratta dell’installazione multimediale “Photowall” che permetterà a tutti i presenti, con una semplice foto, di partecipare alla campagna per un mondo #FameZero. La nostra foto sarà la prima azione che comporrà, insieme alle altre foto, l’immagine di un mondo più consapevole sui temi della sicurezza alimentare e dell’alimentazione.

Insigniti con il Romics d’Oro grandi firme nazionali ed internazionali: Altan, maestro della satira italiana e creatore de La Pimpa, cagnolina a pois entrata nei cuori dei bambini di tutta Italia che presenterà in prima nazionale Uomini ma straordinari, edito da Coconino Press che inizia con questo volume la pubblicazione integrale dei romanzi a fumetti di Altan, fuoriclasse d’ironia nel racconto dell’Italia passata e presente e uno degli autori più radicati nel nostro immaginario collettivo. La presenza di Francesco Tullio Altan è organizzata in collaborazione con Coconino Press – Fandango. Tito Faraci uno dei più importanti sceneggiatori italiani di fumetto che ha creato storie per Topolino, Dylan Dog, Tex, Diabolik, Magico Vento, ed è stato uno dei primi scrittori italiani a lavorare anche per personaggi di fumetti americani come Spider-Man, Devil e Capitan America; Romics dedicherà a Tito Faraci una mostra di originali per ripercorrere importanti tappe della sua lunga carriera, a fianco di straordinari disegnatori: da Il Grande Diabolik – La vera storia dell’isola di King di Palumbo a Capitan Jack, il Texone di Breccia fino a Dylan Dog: Remake Caccia agli inquisitori disegnato da Mari, per arrivare all’ormai cult L’Uomo Ragno e il segreto del vetro disegnato da Cavazzano e a Infierno di Ziche, fino alle splendide storie Disneyane e a tante altre splendide avventure. Inoltre, due appuntamenti che vedranno coinvolti importanti autori che hanno collaborato con lui: un viaggio nel grande fumetto italiano con Giorgio Cavazzano e Silvia Ziche ed Enrico Fornaroli, moderatore dell’incontro, e un racconto sul rapporto tra sceneggiatura e immagine condotto da Luca Valtorta (La Repubblica) con Sio e Giuseppe Palumbo. La presenza di Tito Faraci è organizzata in collaborazione con Feltrinelli Comics. Con vent’anni di esperienza sui più importanti blockbuster mondiali, Stuart Penn è uno dei padri dei moderni effetti digitali che lavora oggi come Visual Effects Supervisor per lo studio inglese Framestore. Il suo nome è legato a film premiati con l’Oscar per i VFX quali Gravity di Alfonso Quaron, La bussola d’oro di Chris Weitz e Avatar di James Cameron. Suoi sono stati gli effetti della trasformazione del viso “umano” di Mark Ruffalo nel nuovo “Smart Hulk” di Avengers – Endgame ma gli appassionati di Romics conoscono bene il suo incredibile portfolio per titoli quali Guardiani della GalassiaIron-Man 3Il cavaliere OscuroHarry Potter e la camera dei segretiX-Men, Pan, King Arthur Alien Covenant. Federico Bertolucci, talentuoso disegnatore, candidato agli Eisner Awards per lo straordinario lavoro compiuto con Love, presenterà in anteprima il cofanetto Brindille. E proprio il personaggio di Brindille, protagonista della campagna Romics, verrà raccontato in un percorso espositivo, che rivelerà tutto il lavoro e i passaggi per giungere alla tavola finita: dallo studio dei personaggi agli schizzi a matita, dalla creazione delle inquadrature ai vari livelli di colorazione del background e dei personaggi, per immergersi nella bellezza dell’arte di Bertolucci. La presenza di Federico Bertolucci è organizzata in collaborazione con saldaPress.

L’edizione autunnale celebra inoltre l’arte di disegnatore dello sceneggiatore Furio Scarpelli con una mostra antologica di oltre 200 originali. “In questa edizione all’insegna dei grandi maestri del fumetto e dell’illustrazione italiana – racconta Sabrina Perucca, Direttore Artistico di Romics – abbiamo voluto fortemente portare alla luce un patrimonio praticamente inedito di fumetti, disegni, sceneggiature disegnate, vignette, ritratti che ci permettono di conoscere ancora più approfonditamente la poliedricità e lo straordinario talento di Furio Scarpelli, una delle figure di riferimento della storia del cinema italiano”. La mostra che verrà allestita a Romics, dal titolo Furio Scarpelli: pennello, china e macchina da scrivere, curata da Giacomo Scarpelli, Sabrina Perucca e in collaborazione con Gallucci Editore, sarà affiancata da un imperdibile incontro che si terrà sabato 5 ottobre che vedrà alternarsi preziosi interventi e testimonianze di registi, attori, personaggi del mondo della cultura e dell’arte che hanno lavorato con lui e amato le sue opere: Paolo Virzì, Paolo Eleuteri Serpieri, Stefano Disegni, Francesco Martinotti, Enzo D’Alò e Leopoldo Fabiani, moderatore dell’incontro.

Tante le novità della XXVI edizione. A Romics il grande appuntamento per i professionisti del settore, Matite Italiane – meeting sul fumetto e l’illustrazione italiana: storie, talenti e linguaggi che vedrà la partecipazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Interazionale, dell’Associazione Italiana Editori, e dell’Associazione degli Editori Indipendenti, le più importanti case editrici e i direttori dei festival di settore. Il Meeting, che si terrà nella giornata di venerdì 4 ottobre, intende essere una occasione per condividere i fattori di forza e di debolezza, le opportunità del mercato del fumetto e dell’illustrazione, chiamando a raccolta le istituzioni, i professionisti e gli operatori del settore per ragionare su iniziative di sistema e reti di collaborazione da promuovere insieme. Sarà composto da due Tavole rotonde che si svolgeranno nell’arco della giornata: la prima dal titolo Valori culturali, stati e prospettive del mercato editoriale del fumetto e dell’illustrazione, la seconda centrata su Quale futuro per il fumetto? generi, format e properties editoriali, mercati internazionali.

“Romics continua a crescere. In questa XXVI edizione aumenta la parte espositiva di circa 1000 metri quadri. E si intensifica l’impegno sociale, aspetto fortemente caratterizzante per questa manifestazione. Da sempre attento ai grandi temi del sociale, il nostro Festival internazionale del fumetto, animazione, cinema, games, entertainment, per questo appuntamento, coerentemente con le istanze ambientaliste dei giovani di tutto il mondo, pone particolare cura alla questione della sostenibilità ambientale. Da questa edizione lo stand di Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma e Unioncamere Lazio – storici partner istituzionali di Romics – è realizzato con un allestimento completamente plastic free”, ha spiegato Pietro Piccinetti, Amministratore Unico Fiera Roma.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna