Scontro Argentario: tra gli indagati anche il conducente della barca a vela

"Non risultano, allo stato, elementi circa la possibilità di utilizzo, da parte di uno dei natanti, del pilota automatico", scrive la procura di Grosseto

“A seguito dell’incidente in mare verificatosi il pomeriggio di sabato 23 luglio, nelle acque ricomprese fra l’Argentario e Isola del Giglio e che ha visto coinvolte una decina di persone a bordo di due unità da diporto, risultano indagati i rispettivi conducenti delle imbarcazioni per i reati di omicidio colposo aggravato e danneggiamento con pericolo colposo di naufragio”. Così una nota della procura di Grosseto.

“Quanto alla dinamica”, si aggiunge, diverse le ipotesi al vaglio: “Non risultano, allo stato, elementi circa la possibilità di utilizzo, da parte di uno dei natanti, del pilota automatico”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna