Sicurezza: Piantedosi, massimo impegno contro illegalità e degrado a Roma

Ministro si congratula con Carabinieri per arresto 5 spacciatori a Tor Bella Monaca

Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri e il ministro dell'interno Matteo Piantedosi

“Nella Capitale, al centro come nelle sue aree periferiche, deve essere sempre massimo l’impegno delle Istituzioni per garantire le migliori condizioni di sicurezza, contrastando illegalità e degrado e prestando particolare ascolto ai quartieri dove alcuni fenomeni criminali si manifestano con maggiore aggressività”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, congratulandosi con il Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma “per l’importante operazione antidroga a Tor bella Monaca, all’esito della quale sono state tratte in arresto 5 persone dedite allo spaccio di droga, che peraltro occupavano abusivamente case popolari utilizzandole come deposito dei loro traffici delittuosi”.

Gli arrestati gestivano piazze di spaccio in varie zone del quartiere.

In particolare i militari dell’Arma hanno bloccato una donna di 41 anni, mentre cedeva un involucro ad una persona. A seguito della perquisizione personale è stata trovata in possesso di 3 dosi di hashish e della somma contante di 40 euro, ritenuta provento dello spaccio. I carabinieri hanno bloccato un cittadino tunisino di 33 anni, senza fissa dimora e con precedenti, che è stato notato cedere una dose di crack ad un soggetto, bloccato, identificato e segnalato alla competente Autorità.

Infine in via dell’Archeologia, i militari hanno arrestato due cittadine peruviane di 29 e 30 anni: le hanno sorprese all’interno di un appartamento, che avevano occupato abusivamente, mentre detenevano una busta contenente 720 grammi di cocaina ed ulteriori 3 grammi circa di marijuana, che hanno cercato di disfarsi lanciandola dalla finestra del terzo piano, prima dell’accesso dei militari.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna