Spazzatura tragedy: 55 addetti Ama hanno il Covid

Roma bloccata dai rifiuti causa Covid che "comincia" ad infettare gli addetti Ama. Per ora sono 55 ma, si sa il morbo corre veloce

Se ad oggi la situazione dei rifiuti nella Capitale  continua ad essere infame, nonostante l’assenza quasi totale di turisti, un’altra tegola cade sulla testa dei Romani.Il Messaggero denuncia che, secondo l’Ama, al suo interno ben 55 fra operatori e addetti alle rimesse sono stati contagiati.

Questo va ad aggravare in modo significativo la situazione. Così la zona di Roma Est resterà tagliata fuori (e per quanto?) dalla raccolta. All’abituale indecenza della spazzatura cittadina, ora si sommano i cumuli di bici e monopattini che vengono abbandonati nelle vicinanze degli agglomerati di monnezza.

E poi i camioncini per la raccolta, ma li avete visti bene? E’ stupefacente che ancora marcino, sporchi, ammaccati, semisfatti vengono riempiti con quello che trovano in giro, senza alcuna distinzione per la differenziata. Se qualcuno ha il coraggio di dire che non è vero, molti scatti e foto prendono le parti dei cittadini.

Anche i topi, i cinghiali e i gabbiani ecc sono un chiaro segno di degrado mostruoso e in crescita netta.

Visto che i 55 operatori ecologici saranno assenti per un tempo x vuoi vedere che non si trovano sostituti e nemmeno si può ampliare il giro degli ancora sani! Chiaro esempio di gestione accorta e dedicata alla cittadinanza…

NB= non telefonate all’Ama perchè il centralino è attivo solo pochi giorni alla settimana

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna