Da Fiumicino a Ostia in battello sul Tevere per ricordare Pasolini

L'appuntamento è per sabato 14 maggio, alle 15:30: prevede dall'imbarcadero sulla via Portuense, all'altezza di Portus, la risalita sulla Fossa Traianea fino a Fiumara Grande, con arrivo all'Idroscalo per una visita al Monumento dedicato al poeta

È dedicato a Pier Paolo Pasolini l’itinerario di un’escursione in battello, sul Tevere – da Fiumicino fino all’Idroscalo di Ostia – dove il poeta e regista fu ucciso.

L’appuntamento è per sabato 14 maggio, alle 15:30: prevede dall’imbarcadero sulla via Portuense, all’altezza di Portus, la risalita sulla Fossa Traianea fino a Fiumara Grande, con arrivo all’Idroscalo per una visita al Monumento dedicato al poeta.

“Pasolini. Un racconto sull’acqua” è proposto, su prenotazione gratuita, dalla pro loco di Fiumicino in collaborazione con il Comune costiero e, durante il percorso fluviale, sono previste testimonianze e letture tratte dalle opere del poeta, a cura di Elisabetta Destasio Vettori e Sandro Polo.

L’evento rientra nell’ambito della manifestazione “Sulle orme di Pasolini a Fiumicino” che, per il centenario della nascita del poeta di Casarsa, sino a settembre, vede sul territorio proiezioni di film, visite guidate sui luoghi frequentati tra Fiumicino ed Ostia, mostre, conferenze, presentazioni di libri, reading letterari, incontri nelle scuole.

Un omaggio al poeta e regista ed al suo rapporto con il territorio e che include anche il regista e sceneggiatore Sergio Citti e suo fratello attore Franco Citti. “Pasolini – spiega il presidente della Pro Loco di Fiumicino Pino Larango – è un personaggio a cui teniamo molto per i suoi legami con Fiumicino, oggi città ma un tempo borgata, portata anche con il suo contributo alle luci della ribalta”.

“Oltre che per celebrare l’intellettuale – sottolinea lo storico dell’arte Sandro Polo – sarà occasione per mettere a fuoco la presenza costante di questo artista sul nostro territorio. A Fregene erano moltissimi i suoi amici e c’erano i fratelli Citti, suoi amici. In particolare mi concentrerò sul rapporto tra Pasolini e la storia dell’arte: lui infatti, forse non tutti lo sanno, è stato anche un pittore e ha seguito un corso di storia dell’arte con Longhi”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna