Fondazione Sorgente Group: la Madonna del Ghirlandaio raccontata da Strinati

La seconda puntata dei “Capolavori” è dedicata alla famiglia e all’abbraccio materno di Maria, rappresentati nel dipinto del grande maestro del Cinquecento, Michele Tosini, detto Michele di Ridolfo del Ghirlandaio

In occasione del mese Mariano, maggio per il mondo cattolico, nella seconda puntata della serie web “Dieci capolavori della Fondazione Sorgente Group in cinque secoli”, Claudio Strinati, direttore scientifico della Fondazione presieduta da Valter Mainetti, racconta il dipinto Madonna con il Bambino, San Giovannino e Angeli della metà del XVI secolo, realizzato da Michele Tosini, detto Michele di Ridolfo del Ghirlandaio.

L’opera, che Strinati intitola “La Madre dell’Amore”, è un’importante testimonianza della scuola fiorentina del secolo sedicesimo. Dietro una scena di profonda sacralità si cela un sentimento di affetto quasi familiare.

“Lo sguardo di Maria – rileva Strinati – è immerso in un pensiero profondo, che sembra meditare sui rapporti familiari, non guarda solo verso Gesù. Siamo di fronte ad una delicata poesia di affetti’’. In questo sguardo sono sintetizzate le preghiere che i cattolici rivolgono a Maria, soprattutto nel mese di maggio, per chiedere protezione, è lo sguardo verso cui l’intera Umanità tende, nella ricerca di un abbraccio materno che sempre è concesso.

In particolare, La Madonna con il Bambino, San Giovannino e Angeli è un’opera molto significativa della cultura artistica e religiosa nella prima metà del Cinquecento a Firenze, quando dopo la predicazione di Girolamo di Savonarola, che aveva duramente affermato la laicità delle arti, ritorna una produzione artistica religiosa carica di affetti e di sensibilità interiore.

L’autore, Michele Tosini, decise di farsi chiamare anche con il nome del suo grande maestro, Michele di Ridolfo del Ghirlandaio, uno dei più grandi artisti dei primi anni del Cinquecento, grande amico e coetaneo di Raffaello Sanzio, da cui prese grande ispirazione. La composizione della scena della ‘’Madonna con il Bambino’’, il dominio sicuro e armonioso della struttura disegnativa, sono propri della scuola raffaellesca.

Il video “La Madre dell’Amore”, con il racconto coinvolgente di Claudio Strinati, la regia e la musica di Federico Strinati, è disponibile al link: Dieci capolavori in cinque secoli – “La Madre dell’Amore” – YouTube: www.youtube.com/watch?v=dEJzsPFsgjU

I video della serie “Dieci capolavori della Fondazione Sorgente Group in cinque secoli”, sono on line a cadenza quindicinale il martedì, dalle ore 8.00 su:

 

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna