I bambini raccontano i migranti. Il concorso Caritas

“Un incontro, una storia”, promosso dalla Caritas di Roma, in collaborazione con il Miur e con il patrocinio di Comune e Regione, per raccontare storie di migranti ma con gli occhi dei bambini

Creare un’occasione d’incontro fra persone di diversa nazionalità per ridurre la distanza e la diffidenza reciproca. È l’obiettivo del concorso “Un incontro, una storia”, promosso dalla Caritas di Roma, in collaborazione con il Miur e con il patrocinio di Comune e Regione, per raccontare storie di migranti ma con gli occhi dei bambini.

Il progetto Caritas parte dal presupposto che conoscere le ragioni che spingono a migrare, conoscere in maniera più diretta persone che incontriamo tutti i giorni o con cui condividiamo spazi lavorativi e di vita quotidiana, può contribuire ad aprire spazi di comprensione e di dialogo. Il concorso è rivolto a persone dai 6 anni in su che dovranno raccontare storie di vita di persone che hanno vissuto o stanno vivendo un’esperienza di migrazione e che, attualmente, vivono a Roma.

Si può partecipare singolarmente o in gruppo presentando un elaborato scritto o un filmato. Una commissione di valutazione, composta da registi, giornalisti, insegnanti e rappresentanti di organismi che operano nel sociale, selezionerà i vincitori. I premi sono molto interessanti: buoni acquisto per prodotti informatici, corsi di formazione a scelta tra gli oltre 100 proposti e una valanga di libri. Il termine di presentazione è il 20 gennaio 2020. La partecipazione è gratuita.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna