I Cento Pittori rimandati all’ultimo minuto

La tradizionale mostra dei Cento Pittori, quest'anno dedicata, a Dante Alighieri è stata cancellata con poche ore di preavviso per la concomitanza del G20. Situazione pesante e costosa per gli artisti

Sarebbe stata la 116a edizione della storica Mostra dei 100 Pittori in via Margutta.

Sarebbe stata anche un’edizione particolare e imperdibile perché dedicata a Dante Alighieri e alle varie personali chiavi di lettura.

Diciamo sarebbe perché l’esposizione che doveva aprire al pubblico dal 29 al 31 ottobre è stata soppressa con poche ore di anticipo a causa della presenza, in contemporanea, del G20. Quindi per evitare assembramenti e “zone calde” tutte le manifestazioni hanno subito un brutale stop.

Peccato che la comunicazione dal l Municipio sia stata emanata il 26 ottobre quando tutto quello che sta a latere di una mostra è pronto.

Diverse persone avevano già fatto biglietti ferroviari e aerei che difficilmente verranno rimborsati, il trasporto delle strutture come delle opere, pur prenotato con largo anticipo, è saltato dando il via alle relative richieste di risarcimento, le bellissime locandine son diventate di botto carta straccia e soprattutto non viene offerta la possibilità, a breve, di un valido cambio di data.

La dedica al Sommo Poeta rende la mostra attualissima ed è quanto mai urgente una sua realizzazione perché solo il 2021 è l’anno destinato ai 700 anni dalla morte di Dante.

Della presenza a Roma del G20 si sapeva da molto e quindi c’era tutto il tempo necessario per cancellare, con il dovuto preavviso, la Mostra dei Cento Pittori.

Ora aspettiamo che il Presidente dell’Associazione e il Consiglio Direttivo riescano a trovare, nonostante l’attuale impasse, un’altra data utile per realizzare l’evento.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna