Morto Ray Lovelock, addio all’attore e cantante

Aveva 67 anni, aveva recitato in TV e al cinema alternando una carriera da musicista. I funerali domani a Trevi, in Umbria

L'attore Ray Lovelock in uno dei suoi ultimi ruoli

È morto Ray Lovelock, l’attore aveva 67 anni ed era malato da tempo. A dare la triste notizia la moglie Gioia e la figlia Francesca Romana. Nato a Roma nel 1950, da padre inglese, l’attore era noto al pubblico per aver interpretato molte fiction TV, ma la sua carriera era iniziata nel cinema quando aveva soli 17 anni.

Nel 1967, il suo primo grande ruolo nel western Se sei vivo spara, l’anno dopo viene diretto da Carlo Lizzani nel poliziesco Banditi a Milano. Contemporaneamente Ray, diminutivo di Raymond, si dedica alla sua altra passione la musica e suona in un gruppo insieme a un altro collega: Tomas Milian. Ray prosegue poi una carriera da solista e incide alcune canzoni usate nella colonna sonora di alcuni film Il delitto del diavolo e Uomini si nasce, poliziotti si muore. Ecco l’attore nel 1969 in uno spot girato per la Olivetti:

Nel 1976 arriva il ruolo più noto, Cassandra Crossing, prodotto da Carlo Ponti e in cui recita accanto a Sophia Loren, Burt Lancaster, Ava Gardner e Lee Strasberg. Negli stessi anni continua a recitare nei polizieschi: Squadra volante (1974), Uomini si nasce poliziotti si muore (1976) e Pronto ad uccidere (1976).

Fino al 1980 per lui solo cinema, poi “scopre” la TV da dove arriverà la fama negli ultimi anni. Il primo fu La casa rossa nel 1980 al quale seguirono una serie di titoli: L’amante dell’Orsa Maggiore, I due prigionieri, A viso coperto, Mino piccolo alpino, Solo, Uomo contro uomo tanti ruoli fino al 1990 in cui recita ne La piovra 5.

Sono tantissimi i ruoli televisivi e la carriera nel piccolo schermo lo porterà fino ai giorni nostri, fra i titoli più noti: Turbo, Commesse, Incantesimo, Don Matteo, Caterina e le sue figlie fino al suo ultimo ruolo, quello del professore Malcomess, ne L’allieva.

Ray Lovelock è morto a Trevi, in Umbria, dove domani saranno celebrati i suoi funerali nel duomo della città alle 14:30, come riporta l’Ansa. Ray lascia la moglie Gioia, la figlia Francesca Romana, il nipote Thomas e i fratelli Michael e Andrea.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna