Fiera Roma pronta alla ripartenza

Fiera Roma, inaugurata nell’aprile del 2006, rappresenta un polo espositivo tra i maggiori e più accreditati d’Europa. È una grande opera di architettura firmata dall’Architetto Tommaso Valle, un quartiere fieristico polifunzionale di oltre 90.000 mq, un avveniristico centro d’affari e di relazioni. La pandemia, come per le altre Fiere a livello mondiale, ha provocato un blocco delle attività, ma ora il quartiere fieristico della Capitale è pronto alla ripartenza, nonostante  le pesanti  conseguenze sul piano economico e non solo.

La struttura dà indirettamente lavoro a oltre 2000 persone, oltre ai circa 70 dipendenti diretti. Secondo accreditati studi economici ogni euro speso in fiera rappresenta circa 10 € di indotto per il territorio: considerato che da metà febbraio 2020 a oggi il fatturato è nullo, con una perdita diretta per Fiera Roma di oltre 18 milioni di euro, è facile calcolare anche il danno per il territorio. 

“Questo anno e più di Covid – dicono dalla struttura – ha sancito in modo definitivo l’insostituibilità dell’evento fisico: il valore umano, esperienziale, commerciale dell’incontro reale è imprescindibile. L’esperienza digitale forzata che tutti gli organizzatori fieristici e di eventi hanno dovuto fare in questi mesi costituirà però un patrimonio importante di cui sapremo fare tesoro anche tornati a una condizione di normalità sanitaria. Dopo questi lunghi mesi di chiusura, c’è grande fermento su tutti i fronti e speriamo che, grazie agli aiuti stanziati dal Governo e, anche con investimenti infrastrutturali, l’Italia tutta possa essere competitiva per accogliere appuntamenti Mice e fieristici importanti a livello globale”.

Covid e misure di sicurezza

Fiera Roma ha predisposto un protocollo di massima sicurezza. Tra le misure: il “criterio di distanza droplet”, flussi e percorsi regolamentati; obbligo di mascherine per tutti; rigide prassi di disinfezione e sanificazione di ambienti e arredi; monitoraggio della temperatura; servizio medico-sanitario dentro l’area fieristica; rispetto di requisiti minimi delle sale, riferiti al livello di areazione, alla tipologia di pavimentazione, alle caratteristiche dei servizi igienici; rispetto di requisiti logistici di accessibilità e funzionalità.

Nei lunghi mesi di pandemia la struttura ha sviluppato delle proprie piattaforme virtuali per organizzare sia convegni e congressi, che vere e proprie fiere: sono stati così mantenuti i principali appuntamenti fieristici B2B in modalità virtuale.

Di grande importanza per tamponare almeno in parte il danno dovuto al blocco fieristico è stata l’attività di organizzazione dei concorsi, che ha avuto maggiori finestre di apertura. Fiera Roma si è altamente specializzata in questo campo, diventando una eccellenza riconosciuta a livello nazionale ed europeo, per tecnologie, attrezzature e competenze del personale.

Il calendario

La struttura è ora alle prese con la riorganizzazione del calendario. Certamente in autunno ci sarà spazio per tre fiori all’occhiello del palinsesto fieristico capitolino: le manifestazioni dedicate alla nuova economia dello spazio, alla cooperazione sostenibile, condivisa e profit e all’industria museale. Novità di questo anno sarà l’inaugurazione del progetto dedicato alla Blue economy, l’economia del mare in chiave sostenibile.

Verranno inoltre consolidate alcune delle più importanti manifestazioni storiche del quartiere con accordi commerciali con poli fieristici italiani di primo piano.

L’auspicio e la sfida sono che, nonostante questo drammatico periodo, Fiera di Roma torni ad essere meta turistica di fama internazionale, accompagnando Roma ad incrementare il ruolo di centro d’affari strategico, nel cuore vitale dei flussi economici tra il nord e il sud, d’Italia e d’Europa. Una vera e propria capitale del Mediterraneo, ponte tra vecchi e nuovi mercati, dotata di strutture moderne e funzionali. 

La Fiera di Roma è la struttura per Fiere e Congressi di Roma. Si trova lungo la via Portuense, tra Roma e Fiumicino

Azionisti: Fiera Roma è una società partecipata al 100% da Investimenti Spa, i cui principali soci sono Camera di Commercio di Roma (58,538%); Comune di Roma (21,762%); Regione Lazio (9,800%); Lazio Innova (9,800%)

Dimensione: Mq 90.000 n. 10 padiglioni

Via Portuense, 1645, 00148 Roma RM

Contatti:
Ufficio Informazioni
+39 06 65074 200 / 201 / 300

Aggiornamenti
Fiera: a Roma Blue Planet Economy European Maritime Forum

La prima fiera sull’economia blu. La presentazione il 28 settembre

Fiera Roma: a ottobre torna “Welfair”, salute e benessere anche nel post Covid

Il 15 e 16 ottobre la seconda edizione della manifestazione

Fiera di Roma, lunedì e martedì i test d’ingresso per medicina della Cattolica

Record di candidati con 9.345 iscritti al concorso di cui

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna