A Roma attesa da incubo per passaporti e carta d’identità

Attese fino a ottobre scrive la Repubblica

Passaporti da incubo. Visti i tempi lunghi per il rilascio delle carte d’identità è boom di richieste per il documento d’espatrio. Ma fissare un appuntamento online, scrive la Repubblica, è una odissea e le prenotazioni sono sold out fino a ottobre File ai commissariati “La colpa è del Comune”.

Torna la voglia di viaggiare e magari di spiccare il volo verso mete estere, ma il rischio è di rimanere a terra senza documenti. Le richieste per ottenere i1 passaporto o la carta d’identità elettronica con l’avvicinarsi delle ferie sono in aumento, ma quando si procede per fissare un appuntamento la sorpresa è amara; per il libretto rosso bisogna aspettare anche fino a ottobre, per la Cie se ne riparla a settembre a meno che non si riesca a partecipare aun open day durante la settimana. La strada principale da per correre per rinnovare il passaporto in teoria è semplice: si accede all’apposito portale della Polizia di Stato e si fissa un appuntamento. eIncubo passaporti e carta d’identità Attese fino a ottobre Per i rilasci e rinnovi prenotazioni sold out fino in autunno. Chi vuol partire a luglio deve andare a Civitavecchia o Tìvolì di Marina de Ghantuz Cubbe Torna la voglia di viaggiare e magari di spiccare il volo verso mete estere, ma il rischio è di rimanere a terra senza documenti. Le richieste per ottenere il passapoito o la carta d’identità elettronica con ravvicinarsi delle ferie sono in aumento, ma quando si procede per fissare un appuntamento la sorpresa è amara: per il libretto rosso bisogna aspettare anche fino a ot tobre, per la Cie se ne riparla a set tembre a meno che non si riesca a partecipare a un open day duran te i fine settimana. La strada principale da percorrere perrinnovare il passaporto in teoria è semplice: si accede all’apposito portale della Polizia di Sta to e si rissa un appuntamento. Se si è fortunati sul tabellone online si trova una disponibilità quasi immediata, dopo solo tré giorni. Un miracolo dai secondi contati. Per riuscire ad aggiudicarselo bisogna sfrecciare con le dita sulla tastiera perché la disponibilità svanisce in un lampo e l’appuntamento passa a qualcun altro, arrivato sul portale un attimo prima. Così, per prenotare a inizio luglio, non rimane che andare a Civitavecchia o a Tivoli. Al di là delle prenotazioni last second, la maggior parte degli slot è tra fine luglio e inizio agosto.

La situazione peggiore si registra a Ostia, dove il primo appuntamento che compare sulla schermata è per il 17 ottobre. A Esquilmo, Trastevere, Monteverde e presso il commissariato sulla Cristoforo Colombo le disponibilità iniziano da fine luglio. A Monteverde e a Casilino i posti liberi sono pochissimi: un solo slot il 26 luglio e un altro il 1 agosto. Nei commissariati all’Aurelio, Castro Pretorio e Prati invece la disponibilità non c’è proprio. Per quanto riguarda il Tuscolano e i Parioli se ne riparla dopo Ferragosto. Dal giorno dell’appuntamento al momento in cui si riceve in mano il passaporto possono passare anche tre settimane. Prima però, al commissariato bisogna andare muniti di tutti i documenti necessari: un documento di identità valido, le foto, la marca da bollo e il bollettino (pagato) che in questo periodo va a ruba: «Se nei raccoglitori all’ingresso non si trova, bisogna sempre chiedere agli sportellisti», suggeriscono da Poste, l’unica autorizzata a rilasciarlo. Il bollettino deve essere per forza quello già precompilato «e il fatto che sia impossibile pagarlo online nel 2022 è una vergogna», commentano dal Codacons. Già pronto a intervenire sulla vicenda delle lunghe attese per i passaporti: «Chi si riduce all’ultimo ha una propria responsabilità. Ma chi ha acquistato un biglietto e si è subito mosso in tempo utile per il passaporto, può fare causa allo Stato se non riesce a partire perle inefficienze burocratiche». Danno da «vacanza rovinata», spiega l’associazione dei consumatori. Capitolo carta d’identità. Anche se le attese per gli appuntamenti sono diminuite e si è passati da sei mesi a poco più di due, pensare di rinnovare il vecchio documento con quello elettronico non è possibile. Non per l’estate: i primi slot disponibili sul portale del ministero dell’Interno sono infatti a settembre. L’unico modo è riuscire a prenotarsi per uno degli open day organizzati nei weekend dal Comune di Roma: anche ieri mattina, sempre andando sull’apposito portale, era possibile prendere un appuntamento per oggi o domani nei municipi aperti in via straordinaria oppure presso gli ex Pit in Centro. Anche in questo caso è una corsa contro il tempo: gli slot extra appaiono dalle 9 del venerdì mattina. Ieri alle 9 e 10 erano già tutti presi. Il primo appuntamento per chi vuole il rilasciò del passaporto è fissato ad autunno inoltrato; 17 ottobre Monteverde e Casilino Se ne parla ad agosto, chi deve andare in ferie può sperare in un appuntamento nei primi giorni del mese dedicato alla fuga dalla città Open day Oggi ne è previsto nel IV Municipio per la carta d’identità, ma le prenotazioni  aperte ieri alle ore 9, alle9 e 30 erano già sold out

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna