Ama, arriva una stretta sui rifiuti pericolosi

La municipalizzata dei rifiuti si mette in cerca di un soggetto terzo per la raccolta di amianto e altra spazzatura pericolosa

Ama continua a sfornare gare su gare. Dopo il maxi-bando da 18 milioni per fornitura di divise per i netturbini, adesso è il turno della raccolta di rifiuti considerati pericolosi. Per esempio le tettoie in amianto, ma anche vecchi elettrodomestici.

Per farlo, la muncipalizzata guidata da Lorenzo Bagnacani ha messo sul piatto circa 260 mila euro, avviando una “procedura aperta per l’affidamento del servizio di rimozione, trasporto e trattamento di rifiuti pericolosi abbandonati su aree comunale del territorio di Roma Capitale, per un periodo di 24  mesi”.

In pratica si tratta di individuare il soggetto disposto alla rimozione e allo smaltimento di tali rifiuti. Operazione sacrosanta se si considera che Roma è costellata di mini discariche abusive che spesso comprendono una simile tipologia di rifiuti.

Come detto, la scorsa settimana Ama ha stanziato 18 milioni per rifornire i propri netturbini di nuove divise. La cifra, non proprio spiccioli, emerge dalle carte relative al bando pubblicato pochi giorni fa dalla municipalizzata dei rifiuti guidata da Lorenzo Bagnacani.

Tecnicamente la gara prevede il “noleggio, lavaggio, manutenzione, fornitura e logistica di vestiario per il personale di Ama, per un periodo di 48 mesi e scadrà il prossimo 4 dicembre, termine entro il quale dovranno pervenire le offerte. Per Ama si tratta di una delle gare maggiori degli ultimi mesi se si considera l’importo.

E solo un paio di settimane di settimane fa l’azienda dei rifiuti a ha sborsato altri due milioni per la fornitura di gomme per gli automezzi. Il bando, lanciato qualche giorno fa, prevede “l’affidamento della fornitura di pneumatici e camere d’aria nuove per tutte le tipologie di veicoli presenti nel parco aziendale e servizi accessori per un periodo di 24 mesi”. Dunque, cercasi fornitore affidabile per garantire pneumatici nuovi di zecca ad autocompattatori e veicoli adibiti allo spazzamento.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna