Ama, dopo il bilancio ripartono le gare

La municipalizzata rimette in moto il circuito dei bandi. Si parte con due appalti da quasi 22 milioni totali

La sede di Ama

Approvato il bilancio, per Ama è tempo di ripartire con le gare. La municipalizzata dei rifiuti, dopo uno stop di diverse settimane dovuto all’impasse sul bilancio (qui l’articolo di Radiocolonna.it che dava conto dei bandi congelati), ha finalmente rimesso in moto il motore degli appalti. E così, lo scorso 7 dicembre è stato pubblicata la “procedura aperta, suddivisa in tre lotti, in modalità telematica, per l’affidamento della fornitura di ricambi per i veicoli in parco Ama” del valore complessivo di 2,4 milioni di euro. Pochi giorni prima Ama aveva pubblicato la maxigara da quasi 20 milioni d euro denominata “procedura aperta telematica per l’affidamento della fornitura di n. 180 (centottanta) autocarri”.

Ma la crisi è ben lontana dall’essere scongiurata. Montagne di sacchetti di spazzatura stanno occupando i marciapiedi dove non passano turisti ma cittadini di Roma. Stanchi di assistere alla milionesima emergenza rifiuti. Dalla zona del Tuscolano e del Quadraro alle strade di Roma est, del municipio delle Torri, de La Rustica e del Tiburtino, di Centocelle, di Tor Pignattara, le condizioni delle strade rivelano problemi e intoppi nel normale flusso di raccolta. Gli impianti di trattamento meccanico biologico sono ancora una volta in sofferenza e il timore è che il Natale, con il surplus di rifiuti prodotti e i festivi con personale e mezzi ridotti, trasformino la città in una discarica. Come spesso accade quando i giorni di festa si accumulano e il sistema di smaltimento, insufficiente, fa crac.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna