Ama, arrivano 340 mila euro per scope e ramazze

Dopo il crollo delle risorse per la raccolta rivelato da Radiocolonna.it l'azienda sblocca risorse per aggiornare gli attrezzi per i netturbini

Saranno stato il crollo delle risorse destinate ai mezzi per lo spazzamento (qui l’articolo di Radiocolonna.it sul bilancio 2016). O forze la necessità di dotare i netturbini romani di nuove scope e ramazze. Fatto sta che Ama ha deciso di mettere mano al portafoglio per aggiornare il parco utensili dei propri operatori.

Tutto è partito lo scorso mese, quando la municipalizzata fresca di riassetto al vertice (il cda al posto dell’amministratore unico) ha deciso di piazzare quasi 340 mila euro per “fornitura di attrezzi e materiali vari di spazzamento“, bandendo un’apposita gara. Nel dettaglio, un primo lotto da 110 mila euro riguarda l’acquisto di scope in erica e manici, mentre un secondo pacchetto da 50 mila euro è destinato a scope in polipropilene e manici in legno. Altri 250 mila euro infine sono stati destinati all’acquisto di “materiali per lo spazzamento vari.

E pensare che proprio pochi giorni fa Radiocolonna.it ha dato conto della drastica riduzione di risorse per la raccolta dei rifiuti. Per la raccolta meccanizzata, quella effettuata dai camion per intendersi, lo scorso anno sono stati messi a disposizione 7,9 milioni di euro, contro gli 8,6 sbloccati nel 2016 e gli 11 del 2014. Non è un crollo ma poco ci manca. Va ancora peggio alla voce veicoli e mezzi per lo spazzamento, dove dagli 1,5 milioni stanziati nel 2014 si è passati ai 175 mila euro dello scorso anno. E le attrezzature, ovvero ramazze e bidoni? Da 1,1 milioni (2014) a poco più di 76 mila euro nel 2016.

Passando alla situazione degli impianti, il vero tallone d’Achille del ciclo rifiuti capitolino, emergono altre storture. Per esempio, lo scorso anno i Tmb Ama hanno ridotto l’attività del 2%, complice anche le vicende giudiziarie che hanno coinvolto l’impianto di Rocca Cencia. Il grosso del lavoro è stato fatto dai Tmb di proprietà del consorzio Colari, che ha lavorato 468 mila tonnellate di spazzatura sulle 965 totali.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna