Capodanno Cinese: è l’anno del Maiale

La Capitale è attraversata dallo spirito del Capodanno Cinese o Festa di Primavera. I negozi fanno a gara per festeggiarlo al meglio

Porcky Pig in vetrina

Il Capodanno Cinese ’19 sta invadendo tutta la Capitale. Questo sarà l’anno del MAIALE o del Cinghiale (Zhu in cinese) che porta con sè un segnale di prosperità, ricchezza e buona fortuna.

Questa immagine di fortuna che accompagna il maialino, ha attraversato i secoli e i mondi. Tanto che da noi i salvadanai hanno spesso questa forma.

Certo la popolazione cinese a Roma non passa inosservata perchè è composta da circa 20.000 unità che diventano circa 25.000 se guardiamo tutto il Lazio ai quali dobbiamo, poi, aggiungere la grande massa turistica che ogni giorno attraversa la Capitale. Un numero, quindi, davvero elevato che rende la festa nazionale più importante dell’anno una festa per tutta la Capitale e non solo.

Dato che il Capodanno Cinese segue il calendario lunare tradizionale, ogni anno la data è diversa ma si colloca sempre fra il 21 gennaio e il 20 febbraio. Il ciclo che parte con il Capodanno cinese dura 12 anni e viene sempre accompagnato dall’immagine di un animale: Topo, Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Capra, Scimmia, Gallo, Cane e Maiale.

I festeggiamenti hanno una ritualità immutabile che non ha nulla a che vedere con i nostri di fine anno. Che al confronto sono “miseri” e brevissimi nel tempo. Il periodo di festa per i cinesi dura 16 giorni e le vacanze (da scuole e lavoro) sono almeno di 8 giorni. Le celebrazioni terminano nella grande e straordinaria “Festa delle Lanterne”. Il colore del Capodanno cinese o Festa di Primavera è inderogabilmente il rosso (mai il nero o il bianco) ed è naturale che con questa tonalità tutto prenda vita e allegria.

Così, i brand più importanti, si sono inventati 1000 capi, oggetti, accessori tutti rigorosamente dedicati al simbolo di questa lunghissima festa. Da quello che ci hanno riferito alcune “firme” i capi personalizzati stanno avendo un ottimo riscontro, anche se è inutile dirlo, trattandosi di grandi marchi i prezzi non sono proprio irrisori… Fra le tante vetrine dedicate al maialino quella che ci è piaciuta di più è quella di Moschino, così colorata, allegra e “animata”.

Una speciale capsule è stata dedicata a 2 ppersonaggi buffissimi: Porcky Pig (lui) e la dolcissima fidanzata Peonia…Una tentazione anche per noi.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna