Elezioni: collegi plurinominale, nel Lazio 14 seggi al centrodestra e 11 al centrosinistra

Tra gli eletti per Fratelli d'Italia spiccano i nomi di Francesco Lollobrigida, capogruppo uscente di Fd'I alla Camera, Massimo Milani, coordinatore romano del partito. Tra i big del partito di Giorgia Meloni hanno conquistato seggi anche Andrea Augello, tra i dirigenti di spicco romani di Fd'I e Maria Teresa Bellucci. Per il Pd a Montecitorio ci saranno, tra gli altri, Nicola Zingaretti, presidente uscente della Regione Lazio, che lascerà l'incarico dando il via alla corsa per le regionali, Maria Anna Madia, già ministra della Pubblica amministrazione nel governo di Matteo Renzi, Matteo Orfini, ex segretario del Pd romano. Per l'Alleanza Verdi Sinistra, tra gli eletti c'è Ilaria Cucchi, figura nota a Roma per la battaglia giudiziaria intrapresa in difesa del fratello Stefano Cucchi

Ultimato il conteggio anche sui seggi dei collegi plurinominali assegnati nel Lazio dopo le elezioni di domenica scorsa per comporre il nuovo Parlamento italiano. Quattordici seggi sono stati assegnati al centrodestra, con Fratelli d’Italia primo partito a Roma con oltre il 28 per cento delle preferenze, che da solo ne conquista undici sui plurinominali tra Camera e Senato. Un totale di undici onorevoli rappresenterà invece il centrosinistra, con il Partito democratico che con oltre il 23 per cento di preferenze a Roma occuperà nei plurinominali sette posti a Montecitorio.

Tra gli eletti nei collegi plurinominali del Lazio per Fratelli d’Italia spiccano i nomi di Francesco Lollobrigida, capogruppo uscente di Fd’I alla Camera, Massimo Milani, coordinatore romano del partito, il deputato e responsabile alla Cultura, Federico Mollicone e il consigliere capitolino, Andrea De Priamo. Tra i big del partito di Giorgia Meloni hanno conquistato seggi anche Andrea Augello, tra i dirigenti di spicco romani di Fd’I e Maria Teresa Bellucci. A rappresentare Forza Italia ci sono Paolo Barelli, padre della proposta di legge sulla riforma di Roma Capitale, e Patrizia Marrocco che subentrerà al presidente Silvio Berlusconi, eletto anche in altri collegi regionali.

Per il Pd a Montecitorio ci saranno Nicola Zingaretti, presidente uscente della Regione Lazio, che lascerà l’incarico dando il via alla corsa per le regionali, Michela Di Biase, già consigliera comunale e regionale del Partito democratico, Claudio Mancini, noto esponente romano del Pd, Maria Anna Madia, già ministra della Pubblica amministrazione nel governo di Matteo Renzi, Matteo Orfini, ex segretario del Pd romano e Cecilia D’Elia, deputata subentrata in parlamento recentemente, a seguito dell’elezione di Roberto Gualtieri a sindaco di Roma. Tra i nomi anche quello di Bruno Astorre, segretario del Partito democratico del Lazio.

Per l’Alleanza Verdi Sinistra, risultano eletti Ilaria Cucchi, figura nota a Roma per la battaglia giudiziaria intrapresa in difesa del fratello Stefano Cucchi, e Filiberto Zaratti di Europa Verde. Tra le personalità già note che saliranno a Montecitorio anche Stefano Patuanelli, ministro uscente delle Politiche agricole, Maria Elena Boschi, già ministra per le Riforme costituzionali nel governo Renzi. Tra gli eletti risulta anche il leader di Azione, Carlo Calenda. Tra gli altri a cui sarà riservato un seggio in Parlamento, per elezione nei collegi plurinominali, nella prossima legislatura: Andrea Volpi, Angelo Rossi, Rachele Ruiu, Nicola Calandrini e Scurria Marco per Fd’I, subentreranno agli eletti candidati anche in altre regioni. Ci sono infine Antonio Angelucci per la Lega, e Alessandra Maiorino, Alfonso Colucci, Francesco Silvestri, Ilaria Fontana per il Movimento 5 stelle.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna