Esselunga debutta a Roma:folla e carrello

Primo punto vendita romano del marchio per troppi anni osteggiato dalle Coop. Ieri l'inaugurazione senza clamore ma con grande risposta di pubblico

colosseo scultura

Sono passati 10 anni dalla pubblicazione del libro denuncia “Falce e Carrello”. Nelle circa 200 pagine e tavole Bernardo Caprotti fondatore di Esselunga documentava (citando nomi e cognomi) gli ostacoli, spesso, insormontabili che bloccavano la presenza e la “concorrenza” di punti vendita della catena al di fuori del nord Italia. Ora, quasi a festeggiare i suoi 60 anni, Esselunga apre il primo “negozio” Capitolino in via Prenestina.

L’impianto è importante: 4.600 mq di scaffali (ampiamente assortiti) e banchi vendita diretta. Carne e pesce sono proposti sia confezionati che “tagliati” su richiesta e al momento. E se a Roma non può mancare la porchetta di Ariccia al banco c’è, e va via come il pane, sfornato a ciclo continuo (e surgelabile). Le etichette esposte spaziano dalle più note e prestigiose, a quelle locali e alla serie a marchio Esselunga.

All’interno c’è un grande spazio bar che offre, oltre ai piattini pronti, tramezzini ecc.un momento di riposo. L’area bimbi (dai 3 ai 9 anni) è ben delimitata e sorvegliata. Gli assistenti propongono diversivi educazionali e di gruppo.
Non c’è stata una vera e propria inaugurazione, niente taglio del nastro, nessun discorso. Senza tanti fronzoli alle 13 si sono aperte le porte ed è cominciato…l’assalto.                          Gli 800 posti auto tra coperti e scoperti erano strapieni, via Togliatti e via Prenestina erano una lunga fila di veicoli. Sono intervenuti: la polizia municipale, varie forze dell’ordine oltre agli addetti posizionati nei punti strategici.

L’intervento di riqualificazione chiamato “centro servizi Prenestino” ha permesso di mettere in sicurezza importanti reperti romani ma, nonostante questo, la viabilità creata ad hoc e ben ragionata non è stata ancora resa fruibile dagli organi competenti.
Anche all’interno era difficile muoversi e le code alle casse davvero imponenti. Ressa anche al punto Informazioni e Carta Fidaty. Certo la curiosità ha giocato un ruolo importante. Ma se tanto mi da tanto non oso pensare cosa succederà nel fine settimana! Va anche ricordato che per il debutto non erano previsti sconti e promozioni particolari. Tutto nella norma. Le offerte ci sono, come da depliant, e durano come d’abitudine 15gg.   Eppure sembrava che lì intorno non ci fosse altro modo di far provviste!

Abbiamo chiacchierato con qualche cliente e la somma dei giudizi è più che positiva. Grande scelta di merci e prezzi buoni. E’ saltata fuori qualche incertezza sull’origine di Esselunga che per alcuni è straniera mentre per altri fa parte della famiglia Coop!! (povero Caprotti che contro le coop ha lottato una vita! A questo punto forse servirebbe chiarire brevemente la storia del marchio.).  Può essere che la presenza di Bersani e Lotti (senza carrello) abbia contribuito a confondere le idee… Ma a tutto si può rimediare: maggior presenza sul territorio e nessun dubbio politico!
Gli orari di apertura sono favorevoli agli acquisti: dalle 7,30 alle 22 dal lunedì al sabato e la domenica dalle 9 alle 20,30. Chiuso a Pasqua.
Spazi verdi intorno, erbetta nuova nelle rotonde e spartitraffico. Piante appena messe a dimora.
Alla fine un giudizio sulle toilette è d’obbligo. Sicuramente confortevoli e con grande uso del marmo ma, a parere nostro, in numero insufficiente per reggere un’onda d’urto come quella di ieri.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna