Intesa Roma Capitale-Regione Lazio, sbloccati 150 mln per recupero periferie

E completare opere di urbanizzazione pubbliche, ferme da oltre 15 anni.

Approvato questo pomeriggio dalla Giunta Capitolina lo schema di “Protocollo d’Intesa” tra Roma Capitale e Regione Lazio per accelerare il completamento delle opere pubbliche di urbanizzazione collegate ai programmi di recupero urbano sbloccando finanziamenti per oltre 150milioni di euro.

Le aree interessate sono i quartieri Laurentino, San Basilio, Tor Bella Monaca, Acilia-Dragona, Primavalle-Torrevecchia, Labaro-Prima Porta, Fidene-Val Melaina, Valle Aurelia, Palmarola-Selva Candida, Corviale e Magliana. Roma Capitale e Regione Lazio intendono procedere al completamento delle opere in questione, consideratestrategiche in un processo complessivo di recupero e dirigenerazione urbana, per giungere ad una ricucitura tra zone periferiche e centrali della città che si attende da troppo tempo. Questo potrà avvenire anche attraverso la rimodulazione progettuale di vari interventi e l’individuazione delle priorità.

Tutti obiettivi prioritari previsti dalle linee programmatiche 2021-2026 presentate dal Sindaco Gualtieri all’Assemblea Capitolina nel novembre scorso. Il Protocollo d’Intesa si compone complessivamente di 7 articoli, avrà una durata di 24 mesi e sarà rinnovabile(art. 7).

Si pone l’obiettivo di monitorare gli interventi e di individuare gli strumenti adeguati ad accelerare la realizzazione delle opere di urbanizzazione nei quartieri interessati da tali Programmi di recupero Urbano. Un lavoro di snellimento che individua nei dipartimenti comunali e nella società regionale Astral Spa i soggetti attuatori, accelerando tutte le rimanenti fasi progettuali e affidando e facendo realizzare le opere pubbliche incompiute.

Una prima verifica ha rilevato una disponibilità finanziaria di quasi 76 milioni di euro dalla Regione Lazio e di oltre 77 milioni da Roma Capitale, per complessivi oltre 150 milioni. Si prevede una collaborazione costante tra i due enti con la reciproca messa a disposizione delle risorse disponibili e l’individuazione, da parte di Roma Capitale, degli interventi prioritari (art. 2).

Verrà in questo senso definito un Programma di lavoro condiviso con anche la costituzione di un Tavolo di lavoro interistituzionale per la verifica puntuale dello stato di attuazione degli interventi (art. 3). Più nello specifico, all’art. 4, Roma Capitale e Regione Lazio metteranno a disposizione la propria quota di finanziamenti anche ad Astral. I Dipartimenti comunali collaboreranno con le aziende concessionarie del servizio idrico integrato e dell’illuminazione pubblica, oltre che per facilitare la realizzazione di parchi giochi, playground e altri interventi. Questi verranno infine collaudati da una commissione nominata da Astral, composta da un rappresentante della stessa società, da uno di Roma Capitale e da uno della Regione Lazio.

“Con questa delibera sblocchiamo oltre 150 milioni di euro per completare opere di urbanizzazione pubbliche, soprattutto nelle periferie, ferme da oltre 15 anni. Passiamo dalle parole ai fatti con un risultato importante che conferma il nostro obiettivo di far ripartire la città: creando inclusione, avvicinando i cittadini ai servizi, rigenerando interi quartieri e finalmente affrontando, insieme alla Regione, un tema particolarmente sentito dai cittadini, quello della qualità di vita sull’intero territorio di Roma”, il commento degli assessori all’Urbanistica e ai Lavori Pubblici, Maurizio Veloccia e Ornella Segnalini.

“Prosegue l’impegno dell’Amministrazione regionale accanto al Comune di Roma: dopo gli investimenti e i lavori per il completamento delle opere di urbanizzazione in molti piani di zona della città, ora Regione e Astral, insieme al Campidoglio, procederanno anche con gli interventi per la realizzazione delle opere pubbliche all’interno dei programmi di recupero urbano nelle periferie di Roma. Questa volta Astral, società interamente regionale, non sarà solo il soggetto attuatore, ma sarà chiamata anche a collaudare le opere. Una collaborazione e una sinergia per continuare a portare servizi e decoro nei diversi quadranti della città, migliorando la qualità della vita dei residenti”, dichiara Massimiliano Valeriani, assessore all’Urbanistica e alle Politiche abitative della Regione Lazio.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna