La stampa britannica guarda all’Italia, Meloni da “pragmatica” a “rivelerà sua vera identità”

C'è un certo senso di attesa sulla stampa Gb per capire che tipo di premier sarà Giorgia Meloni dopo la vittoria nelle elezioni politiche italiane

C’è un certo senso di attesa sulla stampa britannica per capire che tipo di premier sarà Giorgia Meloni dopo la vittoria nelle elezioni politiche italiane. A partire dal Times in un editoriale intitolato “la nuova leader italiana potrebbe rivelarsi più pragmatica che neofascista”, in cui si sottolinea che: “Meloni finora ha dimostrato di essere una pragmatica conservatrice piuttosto che una tipica fautrice della linea dura nella compagine di estrema destra”.

Per l’Independent nonostante le riserve sul governo in formazione a Roma è “improbabile che si crei una grave spaccatura con l’Ue”. Molto più critica la posizione del progressista Guardian che mette in evidenza la “vigilanza” sull’Italia in fatto di diritti umani promessa da alcuni Paesi e in una analisi dal titolo “L’Europa aspetta che Meloni riveli la sua vera identità” ricorda come “per ottenere le chiavi del potere la nuova destra populista guidata da leader schietti e antielitari è stata pronta a reinventarsi”.

Mentre il filo-Tory Daily Telegraph in un editoriale dal titolo “L’ipocrisia dell’Ue” critica gli attacchi già arrivati da Bruxelles contro la leader di Fratelli d’Italia affermando che “si considera democratico l’indebolimento di un governo eletto”. Anche i tabloid dedicano spazio ai risultati delle elezioni, col Sun che pubblica un profilo dal titolo “Chi è Giorgia Meloni, la nuova leader italiana di estrema destra e ‘fan di Mussolini’ che è ossessionata dal Signore degli Anelli?” in cui si sottolinea che “ammira Margaret Thatcher, disprezza il politicamente corretto e vuole leggi più severe sull’immigrazione”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna