Lazio Innova: Cosaporto.it chiude aumento di capitale da 1,8 milioni

Imminente apertura a Firenze

cosaporto

Cosaporto, il primo “Quality Delivery” italiano, ha chiuso un aumento di capitale di 1,8 milioni di euro. La compagine societaria si è arricchita con l’ingresso di Boots Heroes, uno dei più attivi Venture Capital italiani, e di un investitore istituzionale come Lazio Innova. Nel 2020 Cosaporto ha registrato una crescita rispetto all’anno precedente di oltre il 600%, transazioni per oltre 3 milioni di euro, destinate a raddoppiare nel 2021, e un aumento di oltre il 30% dello scontrino medio, che si assesta sui 55 euro.

“Siamo orgogliosi che Innova Venture, insieme ad altri importanti investitori privati, continui a credere fortemente nel nostro progetto – dichiara Stefano Manili, CEO e founder di Cosaporto – Questo aumento di capitale ci darà l’opportunità di proseguire la nostra crescita aumentando la capillarità del servizio in altre città italiane e straniere. In aggiunta svilupperemo nuove linee di business facendo leva sulla piattaforma tecnologica proprietaria sviluppata in questi anni e sulla sempre più ingente mole di dati a disposizione”.

Per Andrea Ciampalini, direttore generale di Lazio Innova, “questo secondo investimento in Cosaporto, dopo l’iniziale strumento convertibile sottoscritto da Innova Venture nel 2020, premia i risultati raggiunti dalla startup romana nell’ultimo anno e mira a supportarne ulteriormente le opportunità di crescita sia a livello italiano che all’estero.”

Ad oggi i partner selezionati sono 250, di cui l’80% in esclusiva, e 10 ristoranti stellati Michelin; nomi di rilevanza nazionale nel mondo del food (tra gli altri Carlo Cracco, Iginio Massari, Ernst Knam, Claudio Sadler, Filippo La Mantia, Davide Longoni, Gabriele Bonci, Francesco Panella), ma anche grandi brand internazionali (LVMH, Rinascente, Giorgio Armani, Peck, MAC Cosmetics), Gli obiettivi futuri comprendono il consolidamento della presenza in Italia (imminente una apertura a Firenze) con l’aumento della capillarità del servizio e la crescita del segmento B2B; Cosaporto seguirà inoltre i suoi clienti anche in vacanza, offrendo il servizio durante la stagione estiva, anche a Forte dei Marmi, per poi tornare a spingere sull’internazionalizzazione con lo sbarco, dopo Londra, in altre grandi città europee, come Parigi.

Parallelamente partiranno nuove iniziative volte a valorizzare la piattaforma tecnologica proprietaria, da mettere a disposizione come servizio per la gestione degli ordini di consegna a domicilio (Delivery As A Service), e la crescente quantità di dati disponibile, con una consulenza a store e grandi brand per lo sviluppo del proprio business di delivery.

Cosaporto inizia è nata a Roma nel 2017 da un’idea di Stefano Manili, manager di 49 anni, per poi espandersi a Milano, Torino, Bologna e Londra, prima start up italiana nel mondo del delivery a farlo, dove ha replicato il modello con un particolare focus sul made in Italy.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna