Metro C, Stazione Pigneto e Giubileo: tre pezzi che non si incastrano

La denuncia di Salviamo la Metro C: neppure per il Giubileo 2025 la Metro C avrà i nodi Pigneto e San Giovanni completati

È una vicenda intricata e complessa quella che riguarda la triangolazione tra la linea C, la nuova stazione ferroviaria di Pigneto e il Giubileo romano, il programma per il 2025. È come se – parafrasando il celebre videogame degli anni Ottanta – tre pezzi del Tetris non si incastrassero a vicenda. A raccontare questa triangolazione problematica è Salviamo la Metro C, il comitato di esperti che monitora con attenzione lo sviluppo su ferro della Capitale.

L’occasione è arrivata dalla presentazione – ieri pomeriggio – della stazione ferroviaria di Pigneto da parte di Rete Ferroviaria Italiana.

“La notizia sconcertante che già circolava da qualche mese è, invece, che per il Giubileo si tenterà di avere la sola stazione ferroviaria di FL1 e FL3 ma senza l’interconessione diretta con la Metro C. Bisognerà salire in superficie e riscendere per prendere la linea verde e viceversa.

La vicenda finora irrisolta del nodo San Giovanni non ha insegnato nulla e neppure per il Giubileo 2025 la Metro C avrà i nodi Pigneto e San Giovanni completati –spiegano – dopo cinque anni non avere certezze sull’interconnessione diretta con la Linea C (tra l’altro la stazione della metropolitana è già predisposta) è una sconfitta per tutti. C’è poco da ridere. Con l’apertura di Colosseo la Linea C sarà la metropolitana più lunga di Roma ma dovrà continuare a fare affidamento sul parco rotabile più risicato. A poco più di due anni dall’importante scadenza ci saremmo aspettati dall’Assessore alla Mobilità della Capitale d’Italia di confidare nell’arrivo di nuovi treni e che, invece, a oggi non sono stati nemmeno ordinati”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna