Monopattini, a Roma la maglia nera per i parcheggi

Roma maglia nera per i Monopattini. La capitale europea dei mezzi rapidi e sostenibili e’ Parigi. Grazie alle politiche pubbliche adottate dall’amministrazione locale, la citta’ francese ha visto ridursi del 46% i parcheggi scorretti effettuati al di fuori delle zone indicate per la sosta e lo stallo. Nel 2019 i parcheggi errati e in violazione delle […]

Roma maglia nera per i Monopattini. La capitale europea dei mezzi rapidi e sostenibili e’ Parigi. Grazie alle politiche pubbliche adottate dall’amministrazione locale, la citta’ francese ha visto ridursi del 46% i parcheggi scorretti effettuati al di fuori delle zone indicate per la sosta e lo stallo. Nel 2019 i parcheggi errati e in violazione delle norme stradali superavano il 50% del totale. Nel primo semestre 2022, nonostante 15mila Monopattini in sharing, la quota e’ scesa sotto al 4%. A Roma invece ben 7 volte su 10 i Monopattini sono parcheggiati in violazione delle norme. E’ quanto emerge da una ricerca condotta da Consumerismo No Profit che ha messo a confronto numeri e abitudini nelle capitali europee. A Roma, rileva l’associazione, operano 7 societa’ d sharing per un totale di 14.500 Monopattini in circolazione. Quasi la stessa quantita’ di mezzi di Londra, ma quasi tutti concentrati senza regola nelle zone centrali, nonostante il numero di abitanti sia un terzo rispetto alla capitale inglese e la citta’ eterna si estenda per un’area inferiore del 22,3% . Nei primi 4 mesi del 2022 si sono registrati nella capitale italiana oltre 1.650.000 noleggi per un totale di circa 4 milioni di km percorsi; la maggior parte dei noleggi avviene nella zona centrale della citta’ per una durata media di 12 minuti e 2 km percorsi. Numeri che si riflettono sull’elevato tasso di sosta scorretta dei Monopattini, che a Roma si stima raggiunga il 69% del totale.

Consumerismo No profit ha deciso di contribuire a risolvere il fenomeno della sosta selvaggia dei Monopattini a Roma lanciando, in collaborazione con l’operatore Dott, un esperimento sociale denominato ‘Consumerismo Monitor’, che prendera’ avvio nei prossimi giorni: i fruitori del servizio di Monopattini in sharing Dott che parcheggeranno fuori dalle aree consentite o in maniera scorretta in violazione del codice della strada riceveranno un “alert” direttamente sul proprio smartphone mediante notifica Push attraverso l’app dell’operatore. In caso di reiterazione del comportamento scorretto, la seconda volta riceveranno una guida al parcheggio nel rispetto delle regole mediante una mail dedicata e personalizzata. In caso di terza violazione, verranno incentivati a frequentare un corso di guida obbligatorio organizzato nell’autunno del 2022. “Crediamo fortemente che per ridurre il numero di veicoli privati in circolazione e beneficiare quindi delle aree che verranno liberate – oltre che degli evidenti effetti sulla qualita’ dell’aria e sulla vivibilita’ delle citta’ – occorra incentivare l’uso della micromobilita’ condivisa, ma sempre e solamente nel rispetto degli altri cittadini e delle regole comuni”, afferma il presidente di Consumerismo, Luigi Gabriele. Ecco un tabella con i numeri di confronto tra alcune delle principali capitali europee. Abitanti Monopattini Operatori Parcheggio selvaggio Londra 8.982.000 15.000 3 3% Parigi 2.229.095 15.000 3 4% Roma 2.873.000 14.500 7 69% Madrid 3.223.000 8.000 17 60% .

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna