Multiservizi, salta la gara per il socio unico

Stop al raggruppamento di imprese che doveva consentire l'ingresso di Rekeep nella controllata di Ama

Fallisce la gara per la creazione della società mista pubblico-privata per il global service negli uffici del Comune e nei nidi comunali. Si tratta della gara da 475 milioni, poi ridotta a 277 milioni, per l’individuzione di un socio privato da affinacare a Multiservizi, la società di servizi per i servizi di global service nei locali del Campidoglio, partecipata al 51% da Ama. Dai documenti che Radiocolonna.it ha potuto consultare, è emerso lo stop all’aggiudicazione della gara che avrebbe portato all’ingresso nel capitale di Multiservizi della società privata Reekep. In particolare si è proceduto “all’esclusione del raggruppamento temporaneo di imprese Roma Multiservizi-Rekeep” con una determina dirigenziale che porta la data del 1 marzo.

Lo scorso luglio l’Aula Giulio Cesare aveva approvato la delibera contenente gli indirizzi per la nuova gara per la costituzione di una società mista pubblico-privata e all’assegnazione dei servizi di pulizia e ausiliariato dei nidi e delle scuole comunali, di trasporto scolastico, di manutenzione del verde. Il via libera alla maxi-gara da 475 milioni di euro, con la quale si intendeva indiduare il nuovo socio privato della partecipata capitolina, era arrivato nell’ultimo giorno utile per l’approvazione della proroga degli appalti ed evitare così l’interruzione dei servizi. Ma evidentemente è stato tutto inutile.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna