Partecipate, oggi Raggi attesa in Aula

Il 25 ottobre sciopero generale a Roma

Oggi in assemblea capitolina i consiglieri d’opposizione si aspettano che la sindaca di Roma Virginia Raggi riferisca sulle situazioni di Ama e di Roma metropolitane. A termine della seduta di martedì scorso, dopo interruzioni e proteste, i gruppi d’opposizione hanno ottenuto nella riunione dei capigruppo l’inserimento, all’ordine del giorno, del punto in questione. Tuttavia non è precisato chi renderà le comunicazioni all’Aula sulle due partecipate.

La prima, Ama, ha visto l’ennesima dimissione del Cda due giorni fa e la repentina nomina di Stefano Zaghis ad amministratore unico. Sulla seconda, Roma metropolitane, pende la liquidazione confermata dal Campidoglio e che dovrà essere, adesso, formalizzata in una delibera da sottoporre all’assemblea capitolina. In Aula potrebbero presentarsi anche l’assessore al Bilancio Gianni Lemmetti o il direttore generale del Campidoglio Franco Giampaoletti che cura il dossier sulle partecipate.

Tuttavia non è esclusa la presenza della sindaca, dopo la mediazione tentata alla scorsa seduta dalla vicepresidente vicaria dell’Aula Giulio Cesare, Sara Seccia. Dell’assessore Lemmetti in molti hanno chiesto le dimissioni, dai sindacati Cgil, Cisl e Uil ai gruppi capitolini d’opposizione, a Stefano Fassina, deputato di Leu e consigliere di Sinistra per Roma, rimasto ferito nella ressa sorta durante la protesta alla sede di Roma metropolitane.

In un messaggio inviato ieri ai lavoratori delle partecipate in protesta in piazza del Campidoglio Fassina ha infatti scritto che oggi in Aula “ci aspettiamo che la sindaca Raggi annunci la sostituzione dell’assessore Lemmetti, condizione necessaria per girare pagina e aprire il confronto con l’assemblea capitolina e con le rappresentanze sindacali”. Intanto sui fatti avvenuti in via Tuscolana, con la Polizia che ha forzato il blocco dei lavoratori che tentavano di impedire l’ingresso di un funzionario delegato dal Campidoglio, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha avviato un’indagine interna. I sindacati invece, dopo il presidio di ieri ai piedi di Palazzo Senatorio, hanno indetto lo sciopero generale delle Partecipate capitoline per venerdì 25 ottobre. Prima ci sarà un altro sit in di piazza il 15 ottobre prossimo.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna