Rifiuti: Ziantoni, Roma non deve indicare discarica

"Valeriani confonde il ruolo di Roma Capitale con quello di Città Metropolitana", ha detto l'assessora ai Rifiuti e al Risanamento Ambientale

“Leggo, non senza imbarazzo, le dichiarazioni dell’assessore regionale Valeriani che, commentando quanto detto dal ministro Cingolani, confonde il ruolo di Roma Capitale con quello di Città Metropolitana. Valeriani evidentemente non sa o finge di non sapere che a occuparsi dell’individuazione dei siti idonei è la Città Metropolitana che sta aggiornando, in questi giorni, le cartografie delle aree idonee e non idonee alla realizzazione degli impianti di trattamento e smaltimento (discariche)”. Lo dice, in una nota l’assessora ai Rifiuti e al Risanamento Ambientale, Katia Ziantoni.

“D’altra parte finge di non sapere che tutte le Capitali europee hanno percentuali di raccolta differenziata ben al di sotto del 47% raggiunto da Roma e che, in ogni caso, la raccolta differenziata aumenta quando una Regione riesce a chiudere il ciclo dei rifiuti senza le cicliche crisi che il Lazio attraversa, ormai, da anni – prosegue Ziantoni -. Quando si parla di aggiornamento del Piano regionale dei rifiuti, si fa chiaramente riferimento a questo e alla necessità di rivedere lo strumento di pianificazione, come ha chiesto lo stesso ministro Cingolani”, conclude.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna