Roma: dopo un anno riapre la stazione metro Policlinico

Dal 24/12. L'annuncio dell'assessore capitolino Eugenio Patané. Codacons, bene Gualtieri su riapertura

Dopo circa un anno di chiusura “domani mattina riapre la stazione Policlinico della Metro B”. Lo annuncia l’assessore alla Mobilita’ di Roma Capitale, Eugenio Patane’. “Dopo la riapertura del Tram 2 di sabato scorso – aggiunge Patane’ – riconsegniamo ai romani un altro snodo importante e strategico per la mobilita’ cittadina. La stazione Policlinico rappresenta infatti una stazione fondamentale per tutti i residenti della zona, per gli studenti dell’Universita’ La Sapienza, per il personale sanitario e per i pazienti dell’ospedale Umberto I. Proprio in considerazione della presenza del Policlinico, e’ fondamentale la riapertura di scale mobili e ascensori, a beneficio in modo particolare delle persone con disabilita’ motorie. Ringrazio Atac e Ustif per aver accelerato i lavori, che hanno visto la sostituzione integrale degli impianti di traslazione e il rifacimento completo della pavimentazione, e la fase dei collaudi, consentendoci di riaprire anche con un leggero anticipo rispetto ai tempi previsti”.

Soddisfazione è stata espressa anche dall’associazione dei consumatori. “Sul fronte dei trasporti pubblici Roma torna lentamente a funzionare, e dobbiamo dare atto al sindaco Roberto Gualtieri dell’importante risultato raggiunto”, afferma il Codacon,. “Dopo la linea 2 del tram riattivata lo scorso 18 dicembre anche la metro B torna pienamente operativa grazie alla riapertura della fermata Policlinico – spiega il presidente Carlo Rienzi – Un passo importante in favore del trasporto pubblico, considerato che la stazione Policlinico, oltre a servire i residenti, viene utilizzata dagli studenti dell’Università La Sapienza e da chi deve recarsi all’ospedale Umberto I”.

“Chiediamo però al sindaco Gualtieri uno sforzo ulteriore sul fronte della mobilità: il prossimo 31 dicembre scadranno i “buoni taxi”, agevolazione varata durante la pandemia per donne single, disabili e anziani e che introduceva uno sconto del 50% sul costo della singola corsa per coloro che effettuano spostamenti utilizzando il servizio Taxi/Ncc. Una misura che deve essere prorogata in considerazione dell’escalation di contagi che si registra nella capitale e per tutelare i soggetti più fragili” – conclude Rienzi.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna