Roma, i dettagli dello stop della Metro A dal prossimo 4 luglio

Dai nuovi binari alle navette sostitutive. I dettagli spiegati da Odissea Quotidiana

Si avvicina il D-Day per il trasporto pubblico capitolino. Dal 4 luglio 2022, per ben 18 mesi, l’ultima corsa dei treni della Metro A partirà dai capolinea dalle ore 21,00. Uno stop determinato dall’esigenza di rinnovare le infrastrutture della metro arancione, mai sostituite da quando sono state istallate e giunte a fine corsa.

I dettagli di quest’importante operazione manutentiva la spiega bene Odissea Quotidiana, il collettivo di esperti e appassionati di trasporti che ha dipinto un quadro puntuale di quelli che saranno gli interventi che verranno realizzati a partire da inizio luglio.

“Gli interventi prevedono il rinnovo integrale dell’infrastruttura ferroviaria nella tratta Anagnina-Ottaviano. Infatti, come rende noto la municipalizzata “i binari e il resto dell’infrastruttura ferroviaria della tratta sono quelli originali realizzati nel 1978 e vengono utilizzati in esercizio dal 1980, anno di apertura al pubblico della Metro A”. Per tale ragione, dopo oltre 40 anni di utilizzo risulta necessaria l’integrale sostituzione dell’armamento ferroviario – ormai giunto a fine vita tecnica – con una durata complessiva delle attività di cantiere stimata in 18 mesi. Il progetto prevede la sostituzione di 70 metri di binario ogni notte, per una lunghezza complessiva di 25 km. Gli interventi di riqualificazione riguardano la sostituzione integrale di rotaie, traverse, deviatoi e scambi, nonché il risanamento dello strato di pietrisco della massicciata. La vecchia infrastruttura sarà interamente sostituita con materiali in grado di garantire migliori prestazioni in termini di efficienza e maggiore sicurezza – spiegano i blogger – I lavori iniziano nel periodo estivo per ridurre l’impatto sull’utenza e per la stessa ragione saranno effettuati solamente nelle sere dalla domenica al giovedì, dopo le ore 21. In questo modo si impatta nel modo minore possibile sui giorni e sulle fasce orarie con un maggiore afflusso di passeggeri e si evita l’interruzione completa del servizio.Pertanto, nelle giornate dalla domenica al giovedì il servizio dei treni terminerà alle ore 21, con la partenza delle ultime corse dai capolinea di Anagnina e Battistini. Nelle sere del venerdì e del sabato, l’orario della Metro A sarà invariato, con ultime corse ore 01:30 di notte e lavori di rinnovo sospesi.

Sul tema delle navette sostitutive, poi, c’è il nodo di Piazza di Spagna.

“I treni saranno sostituiti da bus navetta denominati “MA”: saranno utilizzati sino a 76 vetture – con variazioni che dipenderanno dal periodo e dalla fascia oraria – per un totale di 152 corse previste. Il servizio navetta sarà attivo dalle ore 20:45 alle ore 23:30 (orario di partenza delle ultime corse dai capolinea) lungo l’intera tratta Anagnina-Battistini nelle giornate di interruzione del servizio metro, vale a dire dalla domenica al giovedì. Per motivi di viabilità, il servizio sostitutivo non transiterà dalla stazione Spagna: in alternativa ci si potrà recare a piazza Barberini o – utilizzando i percorsi pedonali del parcheggio di Villa Borghese – in via Veneto, dove saranno presenti due fermate del servizio navetta “MA”.I bus sostitutivi percorreranno la tratta da Anagnina e raggiungeranno Battistini, dove effettueranno una fermata per poi tornare verso Cornelia ed effettuare lì il capolinea. In direzione Anagnina le navette “MA” partiranno dalla stazione di Cornelia: la decisione è stata presa dall’azienda per evitare l’attestamento di un elevato numero di veicoli presso Battistini, stazione posta in un quartiere densamente abitato – concludono – L’azienda ha fatto sapere che tale decisione è stata presa dopo avere esaminato approfonditamente i dati dei viaggiatori in partenza e in arrivo al capolinea di Battistini, decidendo di privilegiare chi è diretto a Battistini – ovvero chi deve fare ritorno a casa – perché in numero maggiore rispetto a chi viaggia in direzione opposta nella fascia oraria serale in cui saranno effettuati i lavori”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna