Roma, significato politico (e pratico) delle tranvie commissariate dal Governo

Richiesto in Senato il commissariamento della tranvia dei Fori. Una piccola guida per orientarsi meglio sul binomio trasporti-commissariamenti

“Apprendiamo con soddisfazione che la commissione lavori pubblici del Senato ha richiesto il commissariamento della tranvia dei Fori e della funivia Casalotti”. Con queste parole, qualche giorno fa, l’assessore a Roma Capitale Pietro Calabrese – grillino doc e persona vicinissima alla sindaca Virginia Raggi – ha annunciato la richiesta in Senato di commissariare la linea tranviaria che dovrebbe collegare l’Esquilino ai Fori Imperiali. Come ricorda Odissea Quotidiana, il Ministero Infrastrutture e Mobilità Sostenibile (MIMS) aveva giù inserito quattro progetti di tranvie nella lista del commissariamento, ovvero il tram Togliatti (Ponte Mammolo-Subaugusta), il tram Tiburtina (Verano-Tiburtina FS), il metrotram G (Termini-Giardinetti-Tor Vergata) e il tram TVA (Termini-Vaticano-Aurelio). Come mai l’esponente di un’amministrazione locale esulta per il fatto che a livello statale si ridimesioni – di fatto – la competenza comunale su un’opera pubblica?

A Radiocolonna l’ha spiegato il blogger TPL Roma, da anni attento osservatore del trasporto pubblico capitolino.

“La grande quantità di infrastrutture che il Governo ha deciso di commissariare negli ultimi mesi non fa altro che testimoniare l’estrema difficoltà che c’è in Italia nel realizzare infrastrutture in tempi rapidi e sicuri – spiega – il commissariamento delle cinque tramvie romane servirà anche ad evitare che queste possano essere messe in discussione dalle future amministrazioni comunali, generando ritardi nella realizzazione”.

Poi, Andrea D’Emidio racconta a Radiocolonna anche le conseguenze pratiche di una decisione del genere. “Con il tram dei fori commissariato, i lavori potranno essere realizzati in parallelo alle altre opere commissariate, consegnando in tempi rapidi alla città una rete tramviaria più estesa e capillare, nonché un ulteriore deposito (Centocelle Est) fondamentale anche per la tramvia Togliatti (finanziata e commissariata) – conclude – in aggiunta, nell’istanza di finanziamento del tram dei Fori è anche incluso l’acquisto di 34 vetture tramviarie da 30-35 metri che rafforzeranno anche il servizio della linea 8 e dell’asse Prenestino”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna