Sciopero taxi a Roma, NCC offrono corse gratis ma il Campidoglio non gli risponde

Iniziativa di alcune sigle per arginare i disagi causati dall’agitazione dei tassisti. Gli NCC a Radiocolonna: da Roma nessuna risposta

Oggi è previsto lo sciopero nazionale dei taxi. Quattordici ore di stop – dalle 8 alle 22 – che toglieranno dalle strade Roma, Napoli, Torino, Firenze e Genova il trasporto pubblico non di linea offerto da molti tassisti. Al centro della protesta, l’abusivismo nel settore che – denunciano i tassisti – non ha ricevuto una risposta adeguata da parte del Ministero dei Trasporti. Tante le sigle coinvolte – Usb taxi, Orsa, Uti, Fast, Confai, Cgil – mentre si sfila l’Uritaxi di Loreno Bittarelli, presidente anche della cooperativa romana 3570. Questo – spiega Bittarelli – “in seguito all’incontro di ieri e comunicata la disponibilità manifestata dal MIT a fornire in sede politica risposta alle problematiche illustrate ieri”.

Per ovviare allo sciopero, alcune importanti sigle di NCC – tra FAI Trasporto Persone e Comitato AIR – hanno scritto ai sindaci dei comuni coinvolti dall’agitazione per mettere a disposizione viaggi gratis per gli utenti che non avranno modo di prendere i taxi.

 

Una missiva inviata anche al Comune di Roma guidato da Virginia Raggi.

La risposta del Campidoglio? Nessuna, come racconta a Radiocolonna il Comitato AIR. Una proposta che – come raccontato nei giorni scorsi – avrebbe offerto un servizio alla cittadinanza, senza gravare sulle casse comunali, che pare non sia stata presa in considerazione.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna