Sciopero taxi, Aloisi (NCC): ecco le inesattezze del partito di Giorgia Meloni

Il dirigente di Anitrav critica Fabio Rampelli ed elogia le forze dell’ordine in occasione dello sciopero dei tassisti

“È scandaloso che di fronte a uno sciopero nazionale dei tassisti e degli Ncc, che ha visto dopo decenni tutte le sigle sindacali manifestare unitariamente, il governo non si sia ieri degnato di incontrare una delegazione dei manifestanti”. Dopo alcuni giorni dalla manifestazione dei tassisti e dallo sciopero nazionale della categoria, non si placano le polemiche tra forze politiche, tassisti e noleggiatori. Al centro della bufera è finito anche quel virgolettato pronunciato all’indomani dello sciopero dal vicepresidente della Camera ed esponente di Fratelli d’Italia Fabio Rampelli.

“L’episodio che ha visto come protagonista l’esponente di Fratelli d’Italia è imbarazzante, visto che nella sua interrogazione parlamentare ha sostenuto che alla manifestazione avrebbero partecipato anche i noleggiatori, preoccupati dal ddl Concorrenza – racconta Giulio Aloisi di Anitrav a Radiocolonna – tutto ciò non è vero, è un falso clamoroso, non so se frutto di malizia o se mal informato. L’episodio è grave e abbiamo scritto al presidente della Camera Roberto Fico, a Ettore Rosato e al premier Mario Draghi, dissociandoci con forza dalle parole di Fabio Rampelli”.

Aloisi, poi, torna sulla manifestazione di mercoledì scorso elogiando la forza pubblica per come ha gestito una situazione che avrebbe potuto essere – a suo avviso – ad alta tensione. Prima di quest’evento, infatti, l’esponente di Anitrav a Radiocolonna si era appellato al ministro degli Interni Luciana Lamorgese affinché venissero prese iniziative a tutela degli NCC, secondo Aloisi in pericolo durante la manifestazione dei tassisti per le strade della Capitale.

“La Questura e la Polizia sono stati molto attenti ed efficienti – conclude Aloisi – per questo ci sentiamo di ringraziarli se mercoledì 24 novembre non è accaduto nulla ai noleggiatori che lavoravano per le strade di Roma”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna