Sky, la palla passa nelle mani del governo

I prossimi tavoli si dovrebbero tenere a Palazzo Chigi, dopo che la Regione Lazio è riuscita a ricompattare le istituzioni

La sede di Sky

Sky, la palla passa al governo. Dopo i primi timidi approcci della Regione Lazio, promotrice di quel fronte unico inter-istituzionale CampidoglioRegionesindacati (qui l’anticipazione di Radiocolonna.it) come adesso è tempo di lasciare all’esecutivo le redini della vertenza.

Alla Pisana le cose non sono andate per il meglio, visto che nonostante il forcing della commissione pluralismo, presieduta da Giuseppe Cangemi, il governatore Nicola Zingaretti ha mostrato un certo disimpegno sulla questione, finendo sotto il tiro delle opposizioni.

Se non altro la Regione è riuscita a richiamare l’attenzione su una vicenda che potrebbe costare parecchio a Roma in termini di tenuta industriale. Ma ora, come risulta a Radiocolonna.it, la vera partita si sposta a Palazzo Chigi. Sarà dunque il governo Gentiloni a confrontarsi direttamente con l’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia.

Qualcosa già si è mosso nei giorni scorsi, ma a Via Veneto, al ministero dello Sviluppo Economico. Una decina di giorni fa infatti il ministro del Lavoro Giuliano Poletti e il responsabile dello Sviluppo, Carlo Calenda, hanno incontrato per un primo faccia a faccia i vertici di Sky Italia, che hanno illustrato i primi dettagli della riorganizzazione.

Ora però il tutto passa nelle mani del premier Gentiloni, che gestirà direttamente il confronto con l’azienda, per scongiurare lo spettro dei 120 licenziamenti solo su Roma, conseguenza del trasloco della redazione dei Tg a Milano.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna