Tesoreria, il Campidoglio riapre la caccia

Dopo anni di gare flop la giunta approva la delibera per la nuova convenzione con cui superare il problema delle anticipazioni di cassa

Un momento della manifestazione - (Foto Omniroma)

Il Campidoglio si rimette a caccia della tesoreria. Lo scorso aprile, come rivelato da Radiocolonna.it, la giunta di Virginia Raggi aveva arruolato un pool di esperti per individuare l’ente più consono per gestire la cassa del Comune, tenuta dal 2001 fino ad oggi da Unicredit, Mps e Bnl nonostante il contratto sia ufficialmente scaduto nel 2015.

Ma dopo una serie di gare deserte condizionate dai traballanti conti del Campidoglio il pool di banche ha di fatto mantenuto il servizio di tesoreria grazie a una serie di proroghe. A quanto pare però i buoni propositi di affidare il servizio finalmente a un nuovo ente, sembrano infrangersi ancora una volta contro il muro della realtà. Difficile, difficilissimo trovare un istituto affidatario. E del lavoro del team di esperti allestito da Comune non se ne sa più nulla.

Per tutti questi motivi pochi giorni fa il neo-assessore al Bilancio, subentrato a settembre ad Andrea Mazzillo, ha ammesso in Aula Giulio Cesare l’ennessimo flop. “Non nego che l’idea che la gara (per la Tesoreria, ndr) possa andare deserta ci ha sfiorato. Per questo abbiamo messo a gara una possibilità in più da parte di tutti gli Enti che svolgono questo servizio, anche in relazione alla tipicità di Roma capitale, rispetto all’articolo specifico delle anticipazioni di Tesoreria”.

Tradotto, l’idea del Campidoglio è quello predisporre una delibera più ampia e flessibile al fine di superare il problema delle anticipazioni di cassa che molti istituti temono visto che si tratta dei soldi da anticipare per onorare i pagamenti nella’attesa che il Comune depositi i fondi sui conti bancari.

Per fare tutto questo l’Aula ha approvato una delibera propedeutica alla nuova gara per la Tesoreria detta con una schema di convenzione che prevede una durata di 60 mesi.

 

 

 

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna