Via Nazionale, Codacons: togliere sanpietrini è follia pura

Carlo Rienzi: Città sia tolta da siti Unesco

Durissimo il Codacons contro la scelta della sindaca Virginia Raggi di eliminare i sampietrini da Via Nazionale.

“Si tratta di una decisione folle – afferma il presidente del Codancos Carlo Rienzi – che non risponde a nessuna logica né ad una reale esigenza di incrementare la sicurezza stradale. I sampietrini fanno parte del patrimonio storico del centro e la loro eliminazione rappresenta una mutilazione ad un simbolo della città conosciuto in tutto il mondo. Abbiamo deciso di investire della questione l’Unesco, poiché alla luce dell’ultima incomprensibile decisione della Raggi e dello stato pietoso in cui versa il centro storico di Roma, le cui bellezze culturali e archeologiche sono offuscate dal degrado e dall’incuria che le circonda, sia ritirato il riconoscimento ‘Patrimonio dell’Umanità’ concesso alla capitale”.

“Se davvero la sindaca Raggi vuole risolvere il problema della sicurezza stradale, parta dalle periferie e dall’eliminazione di buche e dissesti dell’asfalto, che provocano ogni anno 30 morti sulle strade della capitale e 5000 incidenti che coinvolgono moto e scooter”, conclude Rienzi.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna