Mutui, prove di negoziato Campidoglio-Cdp

Approvata dalla giunta la delibera che autorizza a ridiscutere 75 esposizioni del Comune verso la Cassa. Risparmi per 10 milioni nel 2017

L'assessore al Bilancio Andrea Mazzillo (Foto Omniroma)

Rinegoziare i mutui contratti con la Cassa Depositi e Prestiti liberando maggiori risorse per la città per circa 10 milioni di euro nel solo 2017. È quanto prevede una delibera approvata dalla giunta capitolina, questa mattina.

Il provvedimento, che sarà sottoposto al voto dell’Assemblea Capitolina, “autorizza la rinegoziazione di 75 posizioni di mutuo interamente a carico della gestione ordinaria, mediante l’adesione alla proposta di rimodulazione avanzata dalla stessa Cdp che mantiene tassi d’interesse sostanzialmente in linea a quelli attuali di mercato”, afferma una nota. Questa azione produrrà un minore esborso per il Campidoglio di 9,8 milioni di euro nel 2017: si libereranno così risorse che consentiranno di sfruttare spazi finanziari in misura corrispondente, per il finanziamento di nuove opere o il pagamento di debiti fuori bilancio.

“La nostra amministrazione ha avviato un lavoro che punta a ridurre l’incidenza degli oneri finanziari sulle casse capitoline – dichiara l’assessore al Bilancio e Patrimonio di Roma Capitale Andrea Mazzillo – anche mediante operazioni di ristrutturazione del debito di sua competenza. Questa delibera si inserisce quindi in un’attività mirata a individuare le migliori soluzioni di rifinanziamento in un contesto di mercato caratterizzato da tassi di interesse ai minimi storici, così da liberare risorse che serviranno per la realizzazione o riqualificazione delle infrastrutture e per garantire servizi migliori ai cittadini”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna