Bici “sharing” lanciata nel Tevere: Indagati due 20enni romani

I giovani hanno mostrato un atteggiamento collaborativo, manifestando la volontà di riparare al danno

Il Tevere in secca

Le indagini condotte dagli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale sulla vicenda della bicicletta del servizio di bike sharing, lanciata nel Tevere la notte tra il 28 ed il 29 giugno, si sono concluse con l’iscrizione nel registro degli indagati di un ragazzo e di una ragazza romani, rispettivamente di 21 e 24 anni.

I due, convocati presso gli uffici del Comando Generale, si sono presentati nella mattinata odierna presso la sede di via della Consolazione. I giovani hanno mostrato un atteggiamento collaborativo, manifestando la volontà di riparare al danno, ma per loro l’accusa resta di danneggiamento aggravato, per il quale ora dovranno rispondere davanti l’Autorità Giudiziaria.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna