Disastro a Genova, crolla ponte Morandi. Vittime e feriti

Il ponte dell'autostrada A10 che collega Genova al suo ponente cittadino e poi a Savona e Ventimiglia è crollato questa mattina. Raggi: tragedia immane

Il ponte Morandi dopo il crollo

Ponte Morandi, il ponte dell’autostrada A10 che collega Genova al suo ponente cittadino e poi a Savona e Ventimiglia è crollato questa mattina. Un tratto del viadotto sospeso a diverse decine di metri si è abbattutto per un cedimento strutturale sull’abitato sottostante. Sono 35, dicono i vigili del fuoco, i morti del crollo del ponte. Tra le vittime, c’è anche un bimbo. Il rischio é ora quell di altri crolli.

“La dimensione è epocale, decine di morti tra chi è precipitato dal viadotto chi è rimasto incastrato sotto le macerie. I vigili del fuoco insieme ai sanitari stanno tirando fuori i pazienti, qualcuno è già arrivato negli ospedali di Genova. Abbiamo l’appoggio pieno di Lombardia e Piemonte, tutti gli ospedali sono a disposizione. Siamo lavorando ma in questo momento non abbiamo ancora la dimensione piena del problema”.Lo ha detto all’Adnkronos Francesco Bermano, direttore del 118 di Genova.
Durante i soccorsi una fuga di gas ha obbligato i vigili del fuoco ad evacuare la zona di intervento.

Il tratto crollato, diverse decine, forse centinaia di metri, transita sopra una zona  densamente abitata.La magigor parte del viadotto si è schiantato sul greto del torrente Polcevera ma enormi tratti sono precipitati su case, su capannoni e sulle strade sottostanti.

“Una tragedia immane. @Roma esprime la sua vicinanza alla città di #Genova, ai familiari delle vittime e dei feriti del crollo”. Così su Twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi, dopo il crollo del Ponte Morandi.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna