Veneto Banca proroga offerta ristoro al 22 marzo

Veneto Banca si allinea alla Popolare di Vicenza almeno nella data di scadenza dell'offerta pubblica di transazione. Ultimi giorni per decidere

veneto banca logo

 

VENETO BANCA ha prorogato la data di scadenza dell’OFFERTA PUBBLICA DI TRANSAZIONE (definita anche ristoro per gli azionisti).

La decisione presa dal Consiglio di Amministrazione fissa il termine ultimo al 22 marzo 2017. E’ quanto si apprende da fonti finanziarie qualificate.
Dalle stesse fonti apprendiamo anche che lo slittamento della scadenza,inizialmente fissato al 15 c.m., oltre ad allinearsi ai tempi dell’offerta della Popolare di Vicenza (futura fusione?) vuole facilitare incontri e quesiti tra i retail (e non solo) e gli organi bancari.
In via ufficiosa si mormora di un’adesione, ad oggi, di circa il 52% dei Soci.   Anche se le condizioni che Veneto Banca ha riservato agli azionisti sono, a di poco ridicole, resta valido il vecchio detto: “pochi, maledetti e subito”. Dopo rabbia e tristezza prevale la convinzione che appesantire maggiormente la posizione dell’Istituto non gioverebbe a nessuno.
Non possiamo che augurarci che l’operazione vada a buon fine per la stabilità del sistema bancario, la salvaguardia di quel che resta del nostro investimento azionario su Veneto Banca e la credibilità del Paese Italia al di fuori dei naturali confini geografici.

Una considerazione amara e sfiduciata ci rode: ma gli organi di controllo (Banca d’Italia ecc) perchè NON CONTROLLANO? Forse dovremmo chiedere conto ai piani alte per i risparmi traditi di tanti italiani.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna