A Roma oltre 100 appuntamenti il 17 ottobre con il ‘Tevere day’

I 70 km di sponde da Capena fino a Ostia e Fiumicino, saranno trasformati in un teatro a cielo aperto

E’ stata presentata questa mattina al WeGil di Trastevere, la terza edizione del Tevere day che quest’anno si svolgera’ il 17 ottobre.

Saranno piu’ di 100 gli appuntamenti tra sport, ambiente e cultura, passeggiate e musica organizzate da associazioni territoriali, enti e federazioni sportive che si svolgeranno in acqua e sulle sponde del fiume per attirare le persone, cittadini e turisti, sul Tevere.

Tra i presenti Alessandro D’Alessio, direttore del parco archeologico di Ostia antica, Alberto Acciari, presidente dell’associazione Tevere day, Maurizio Veloccia, vice capo di gabinetto del presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti, Pietro Calabrese, vicesindaco di Roma e il neo medagliato olimpico Riccardo Menciotti, bronzo nella staffetta nuoto 4 per 100 misti. Domenica 17 ottobre i 70 km di sponde da Capena fino a Ostia e Fiumicino, saranno trasformati in un teatro a cielo aperto con 100 eventi.

Nel programma di quest’anno spicca l’apertura del nuovo ingresso da fiume del Parco archeologico di Ostia antica che sara’ inaugurato proprio in occasione del Tevere day. Come emerso dagli interventi, per molti anni il Tevere e’ stato una ferita nel cuore di Roma e solo negli ultimi tempi l’attenzione dei cittadini e delle istituzioni sul fiume, inteso come risorsa naturalistica, ambientale, paesaggistica, culturale, turistica, sportiva e ricreativa e’ molto cresciuta. Quest’anno il tema del Tevere day e’ l’accessibilita’. “Il Tevere e’ uno degli asset piu’ importanti della citta’, un’icona mondiale, una risorsa turistica fondamentale, e deve essere fruito da tutti – ha detto Alberto Acciari, presidente dell’associazione – assieme al ripristino delle sponde ripristiniamone anche la vivibilita’ e l’accesso. Quest’anno e’ ancora piu’ importante che la gente scenda sulle sue sponde e in acqua, permetterlo a tutti e’ una missione da condividere senza nessun indugio”.

“Se stiamo riscoprendo il Tevere e’ grazie alla vostra azione di sensibilizzazione ad una partecipazione per far rinascere questa enorme e immensa risorsa per la citta’” ha detto Maurizio Veloccia nel corso del suo intervento. Nei tre anni di vita dell’associazione Tevere day, la frequentazione delle sponde e’ salita del 40%o. Il Tevere day sta contribuendo a rinnovare questa esigenza di salvaguardia ed attenzione della citta’ verso il suo fiume, cosi’ come e’ accaduto in altre capitali del mondo, portando la gente a vivere le sue sponde. “Finalmente la citta’ inizia a comprendere il valore naturalistico e sociale del Tevere. La nostra comunita’ si puo incontrare e cominciare ad impossessarsi di questa parte di territorio” ha aggiunto il vicesindaco Calabrese.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna