Italia in bici: 40 itinerari da scoprire sulle due ruote

La nuova guida di Repubblica in collaborazione con Anas sarà disponibile dal 22 luglio

Una nuova guida per gli amanti delle due ruote in viaggio, che affianca agli itinerari anche numerose segnalazioni su dove mangiare, dove dormire, cosa comprare e cosa vedere in ogni angolo del nostro paese: s’intitola ‘Italia in bici’ – la guida realizzata da Repubblica in collaborazione con Anas – che sarà in vendita in edicola dal 22 luglio.

Le aree per ciclisti e i riferimenti sul territorio per i cicloamatori si alternano alle segnalazioni delle bellezze paesaggistiche e culturali, così come ai consigli sulle tipicità dell’enogastronomia, disegnando un’esperienza a 360 gradi su percorsi compresi tra i 30 e gli 80 km di lunghezza. Agevoli mappe mostrano anche le stazioni ferroviarie nelle vicinanze del percorso, così da proporre al lettore una possibilità di abbinamento tra ‘pedali e rotaie’ in un’ottica di mobilità sostenibile.

La guida raccoglie anche le testimonianze di volti noti che propongono i loro consigli ai lettori. Ad aprire il volume sono i racconti di Linus, direttore artistico di Radio DeeJay, e di Francesco Moser, “lo sceriffo” del ciclismo italiano (ha corso da professionista dal 1973 al 1988, ha ottenuto oltre 270 vittorie su strada, vincendo il giro d’Italia nel 1984, tre Parigi-Roubaix, un campionato del mondo su strada ed uno su pista nell’inseguimento individuale) e oggi vitivinicoltore in Trentino. Ma troviamo anche Davide Oldani, chef del ristorante stellato D’O, a Cornaredo, e grande amante delle due ruote.

La copertina è stata disegnata dall’artista Mimmo Paladino. “L’idea di una Guida interamente dedicata all’Italia in bici – sottolinea nella sua introduzione il direttore delle Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa – nasce dalla certezza che bastano due ruote per acciuffare le bellezze di un territorio straordinario, per godere le suggestioni di una penisola che non finisce mai di sorprendere, scoprendo luoghi a volte sconosciuti, talvolta colpevolmente ignorati, dimore di charme e santuari della cultura disseminati lungo l’asse infinito delle strade statali del Belpaese”.

“Oggi la strada non rappresenta soltanto un nastro di asfalto – si legge nell’introduzione firmata da Anas – ma è parte essa stessa del viaggio e suggerisce un’occasione di scoperta, di conoscenza e di svago. La guida è dunque un invito a scoprire (o, talvolta, riscoprire) città o piccoli borghi, spesso poco conosciuti, culture diverse, multiformi e millenarie tradizioni”.

La guida ‘Italia in Bici’ sarà disponibile dal 22 luglio in edicola (7,90 euro più il prezzo del quotidiano) e al link ilmioabbonamento.gedi.it e subito dopo in libreria, Amazon e Ibs.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna