Roma-Lido, ancora meno treni idonei al servizio. Cosa accadrà ora?

Nuova tegola per la linea che collega Ostiense con il mare. Con scenari poco rassicuranti in arrivo dopo la comunicazione dell’Anfisa

La comunicazione arriva chiara, inequivocabile, anche dal profilo Twitter di Astral Infomobilità. Da oggi, 4 novembre 2021, su disposizione dell’Anfisa, l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali, tre treni della linea Roma-Lido saranno fuori servizio. Le ragioni andrebbero ricercate della vetusta degli MA200 rispetto ai più moderni MA300 e dunque non più adatti all’esercizio. Il mese scorso Atac aveva cercato di ovviare alla penuria di mezzi per la linea che collega il mare con Piazzale Ostiense ‘tagliando’ dal servizio le tre fermate più periferiche, ovvero Stella Polare, Castel Fusano e Colombo, servite ora da mezzi sostitutivi. La notizia aveva scatenato le ire del comitato dei pendolari della Roma-Lido che avevano denunciato la possibilità di assembramenti pericolosi e di una rarefazione del servizio che sarebbe stata deleteria per gli oltre 50mila pendolari che ogni giorno si affidano alla ‘Freccia del mare’. Ma quanti treni effettivamente sono rimasti nelle disponibilità della Roma-Lido? Quali sono le prospettive per il servizio e per i viaggiatori? Secondo il Corsera, quando Atac deciderà di applicare le disposizioni dell’Agenzia, ci saranno solo 3 treni circolanti per circa 55mila passeggeri quotidiani. Considerando che un intero ‘giro’ della Roma-Lido si effettua in circa 80 minuti, per il quotidiano di Via Solferino la nuova situazione prevedrebbe frequenze di circa un treno ogni 27 minuti, salvo ulteriori guasti, intoppi e inconvenienti.

Secondo Repubblica, invece, il servizio si sarebbe ridotto agli ultimi 4 treni CAF funzionanti.

Il risultato sarà che da lunedì 8 novembre, il servizio sulla Roma-Lido sarebbe ulteriormente ridotto, questa volta togliendo le due stazioni più centrali, il capolinea Piramide e la successiva San Paolo e la tratta prevista sarà da Eur Magliana a Lido Centro.

Qualunque toto-numeri sui treni effettivamente in servizio si rivelerà vero, per i pendolari si attendono tempi duri, tanto da temere che ci si trovi “a un passo dalla chiusura della linea”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna