I Lunedì della politica italiana

Come nella vita quotidiana anche per l'attuale momento politico il lunedì è il giorno dei propositi e delle proposte. La realtà poi si rivela calma piatta

Il lunedì forse è il giorno più importante della settimana.

Tutto può e deve avvenire nel primo giorno della settimana e a tutto si può aspirare. Lunedì inizia una nuova sequela di giorni di lavoro che potrebbe portare tante soddisfazioni e persino una promozione. Il lunedì è la giornata dei buoni propositi e dei forti impegni presi fra sè e sè e con il resto del mondo (per altro inconsapevole).

Metti che ultimamente ho proprio straviziato ma lunedì comincio una dieta da paura, troppe sigarette? da lunedì non fumo più. Da lunedì mi iscrivo in palestra, sicuro. Lunedì comincio il corso intensivo di inglese.

LUNEDI’. Quasi un giorno magico, pieno di nuova luce e consapevolezza. Il resto è alle spalle. Gli errori, le pigrizie, i disordini e le “dimenticanze” di colpo verranno cancellati e recuperato tutto il tempo perso. Si perchè gli altri 6 giorni della settimana sono spesso un po’ annacquati e travolti dalla routine. Senza spazio per le fantasie e le analisi approfondite. Ma lunedì…!!!

E così sarà, politicamente parlando, anche per questo ormai prossimo lunedì. Altri ce ne sono stati da quel fatidico 4 marzo ma, nessuno proprio nessuno, è stato una buona palestra. Troppi lunedì mosci e senza risultati! Quante promesse mancate e ripieghi ingiustificati!  Troppi lunedì che per seguire un’improbabile stella cometa son finiti nel nulla più completo.

Chissà come andrà lunedì 21 maggio (S. Vittorio!!!). Il meteo non promette un gran chè. Speriamo che magari al Quirinale tiri un’aria migliore che nel resto del Paese e che Mattarella accetti nuovi iscritti. Ma per il momento da quello che si sussurra e, comunque sia, i prossimi lunedì saranno, quantomeno, insoddisfacenti.

Questo di sette è il più gradito giorno, pien di speme e di gioia..” (Leopardi)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna