Matteo Renzi showman a sorpresa

Se non è una bufala quella di Renzi in TV è sconcertante. Non vuol essere dimenticato? e allora via di corsa nella mischia televisiva. Un palchetto non lo si nega a nessuno

Ci mancava anche questa telenovela per metterci in imbarazzo di fronte a noi stessi e al mondo conosciuto.

Renzi si mormora andrà in Tv e con un programma, di varia, tutto suo.  Ci vuole un coraggio da rottamatore per precipitare dagli “altari dell’alta politica” alla poltroncina di un siparietto televisivo. Ma cosa non si fa pur di apparire! Come diceva il grande Andreotti “il potere logora chi non ce l’ha” ed ecco che Matteo Renzi per riprendersi i 15′ di popolarità che, di default, gli spettano varca la soglia del pessimo gusto e “rompe” (??) il video degli italiani. E lo fa, sembra, indossando la corazza della cultura che tutto giustifica e nobilita.

Così, “volpescamente” opererebbe in modo trasversale beccando qualunque telespettatore di qualunque colore e idea politica possa essere.

Un calcio alla politica (??), uno alla laurea in giurisprudenza, un altro agli amati scout e un’altro ancora all’azienda di famiglia, che aveva visto i suoi primi ed unici passi di “lavoratore”.

Sicuro che la prima puntata del nuovo format avrà ascolti record e toccherà quelle punte di interesse che il Renzi politico s’è accanitamente impegnato a bruciare. PD compreso. Da come la prospettano i media non pare, ahinoi, una fake ma una programmazione bella e pronta da buttare sul mercato TV. Voglio vedere chi ha forza, coraggio e narcosi sufficienti per prendersi in carico il nuovo showman!! Ma chi sono gli amici/nemici e i consiglieri dell’uomo Renzi? Non capisce che dando retta alle Sirene mediatiche rischia grosso e in prima persona. Gli astuti del “dietro le quinte” intanto si fregano le mani per averlo irretito. In tutto ciò ci dispiace per Crozza, improvviso orfano, di una delle sue più riuscite macchiette.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna