Roma, campagna elettorale affidata ai cinghiali

I cinghiali grufolano felici nel centro di Roma. I politici si rimpallano il problema iniziando, così, dai suini la pregevole campagna elettorale. Daje

I cinghiali romani entro breve diventeranno più celebri della Lupa capitolina.

Anzi, le compagnie di viaggio organizzeranno tour per assistere in diretta alle scorribande di questi animali. I più arditi potranno anche proporre corse di cinghiali, sulla scia della famosissima corsa di tori a Pamplona. E così è servita una nuova eccitante attrattiva per la Capitale.

Da anni, ormai, Roma è invasa dai cinghiali che, senza paura (perché protetti), si avventano anche sul centro Città. L’ultimo caso riguarda l’attacco ad una signora a Formello  che fuori dal super ha preferito abbandonare le sporte e darsi alla fuga. Ma la Raggi nega ogni responsabilità e pilatescamente  afferma “precisiamo che Formello è un comune amministrato non da me ma da un sindaco della Lega…” ed ecco che lo scaricabarile politico è servito.

Il sindaco dimentica i casi recenti di scorribande cinghialesche in Via dei Giornalisti, alla Balduina, a Valle Aurelia ecc luoghi innegabilmente capitolini.

Ma ormai si sa la Raggi ha una particolare simpatia per i grossi animali. Sua fu l’idea (mai realizzata) di “importare” pecore, capre e mucche come tagliaerba per gli abbandonati parchi cittadini.

Il Guardian riprende gli episodi e il mondo ride.

Noi ci vergogniamo e con tutta la rabbia possibile  pensiamo a come ci hanno ridotto le varie amministrazioni e gli infiniti scaricabarile, anzi scarica cassonetti…

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna