Turismo: turisti e romani riempiono le spiagge

Anche se il calendario ci dice che è ancora primavera il litorale romano non ha mai avuto così tanto successo come in questi giorni. I turisti ne sono rimasti affascinati e la vicinanza con la Capitale ha fatto il resto

oznor

Il centro di Roma ha dimostrato, durante queste lunghe vacanze, di essere più apprezzato che mai da un gran numero di turisti con grande gioia di tutte le classi commerciali.

Ma la sorpresa maggiore viene da tutte le zone litoranee prese d’assalto non solo dai romani ma da tantissimi stranieri colpiti dalla pulizia del mare, dall’accoglienza e dalla comodità di coniugare la tintarella con le vicinissime meraviglie della Capitale.

Quest’anno le acque del mare delle principali località balneari sono definite di qualità eccellente, come non capita tanto spesso.

Impossibile trovare un tavolo nei ristoranti presi d’assalto e prenotati con molti giorni d’anticipo.

Per chi vuol tentare il primo bagno è bene sappia che la temperatura dell’acqua si aggira sui 16/17 gradi e che quindi impone un discreto movimento per poterla sopportare.

Altrettanto va tenuto presente che fino al 15 maggio non entra in servizio la sorveglianza con la presenza dei bagnini.

Purtroppo non essendoci grandi parcheggi il panorama viene deturpato dal lunghissimo serpentone di auto che, sotto il sole, si arrostiscono ai bordi strada.

Molti turisti raggiungono queste mete per la prima volta e regolarmente restano colpiti dalla natura: il mare, le secche di Tor Paterno, le dune di Capocotta, gli scavi di Ostia Antica, la pineta di Castelfusano e la macchia mediterranea.

Anche i camping hanno avuto grande successo con i bungalow per lo più occupati e fra i quali si incrociano tante lingue diverse. A farla da padroni i turisti del Nord Europa con olandesi, tedeschi e danesi in testa per i quali è sicuramente più facile accettare temperature non ancora decisamente estive.

Tanti camper che consentono soggiorni più lunghi e svincolati da prenotazioni e costi aggiuntivi.

Per i romani il mare così vicino è il logico sfogo del fine settimana o della festa ma i tempi per raggiungerlo sono biblici e se le ore passate in coda vengono ripagate da un bel sole e dalla foga della prima abbronzatura, arrivare a mettere i piedi sulla sabbia resta un vero e proprio viaggio.

I costi giornalieri per il classico: ombrellone, sdraio e lettino variano a seconda dello stabilimento ma si aggirano comunque sui 30Euro.

Il maltempo dei mesi passati ha colpito fortemente gli stabilimenti, distruggendo cabine e installazioni varie e imponendo ai gestori anche un nuovo modo di organizzare lo spazio a disposizione.

“Quest’anno puntiamo sul lasciare più arenile a disposizione dei clienti, che possono riservare anche per una sola giornata l’ombrellone e la sdraio” ha fatto sapere Franco Petrini, concessionario de “La nuova Pineta – Pinetina”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna