torna su
17/10/2019
17/10/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Nove Lune e Mezzo, la maternità protagonista al cinema

L’attrice Michela Andreozzi dirige la sua opera prima e condivide una “gravidanza” con Claudia Gerini. Il cast parla del film in sala il 12 ottobre.

Avatar
di Chiara Laganà | 2017-10-12 12/10/2017 ore 16:00

Michela Andreozzi dirige la commedia Nove lune e mezza

Nove lune e mezzaNove Lune e Mezzo è un film che parla di maternità e non solo. Le protagoniste sono due donne, coetanee che non potrebbero più diverse. A dirigerlo, alla prima prova alla regia, l’attrice Michela Andreozzi anche interprete del film.

Michela Andreozzi interpreta Modestina, detta Tina, una vigilessa che ha deciso di mettere da parte la laurea per un posto fisso. È sposata con il greve Gianni (un inarrestabile Lillo) e da anni prova ad avere un figlio. Livia, la sorella (Claudia Gerini) non potrebbe essere più diversa spirito libero per definizione, vive con il compagno, l’osteopata Fabio (Giorgio Pasotti) e ha una richiesta al suo ginecologo: farsi recidere le tube di Falloppio. Il gineocologo, Nicola, è sposato e ha due bambine con il compagno.

Nove lune e mezzo affronta il tema della maternità e della femminilità sotto diversi punti di vista, raccontando la storia di due donne che non potrebbero essere più distanti. Michela Andreozzi ha raccontato che è in parte autobiografico:

“C’è molto di mio, il senso della famiglia, ho una sorella e un fratello… che non è neocatecumenale. C’è il senso di sorellanza con le altre donne e di realizzare se stessi anche senza passare dalla maternità, io sono molto più Livia, il personaggio interpretato da Claudia Gerini che Tina”.

Nove lune e mezzo è un po’ come se fosse un “figlio” per l’attrice romana, che ha spesso manifestato alla stampa e non il suo desiderio di non avere figli con il compagno Massimiliano Vado, qui nel ruolo dell’architetto marito di Fresu.

“Sono orgogliosa di questo bambino, il mio pensiero non è solo la carriera, ma è anche essere realizzati come essere umani e non solo donne. Questo film, io volevo incoraggiare le donne quelle che desiderano i figli, quelle che non riescono ad averne”.

Nel film Michela Andreozzi divide la gravidanza con Claudia Gerini: “È una mia amica da 30 anni”. In Nove Lune e mezzo ci sono anche degli uomini:

“Gianni è un uomo basico, per via della poca cultura ha dei preconcetti e ha poche certezze… che certezze non sono come Tina”, racconta Lillo Petrolo protagonista di una mitica scena in cui, con il cuore spezzato, canta Perdere l’amore.

Uno dei temi affrontati è quello della genitorialità:

Nove lune e mezzo vi aspetta da oggi al cinema, diretto e interpretato da Michela Andreozzi, Claudia Gerini, Fabio Pasotti, Lillo Petrolo e Alessandro Tiberi. Arisa ha una piccola parte nel film ed è l’autrice della colonna sonora.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
748 articoli

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014