torna su
19/09/2019
19/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Poveri ma ricchissimi, i Tucci tornano al cinema senza regista

Christian De Sica, Lucia Ocone, Enrico Brignano e Lodovica Comello presentano il film in sala dal 14 dicembre senza Fausto Brizzi

Avatar
di Chiara Laganà | 2017-12-13 13/12/2017 ore 17:00

La famiglia dei Tucci torna nel film Poveri ma ricchissimi, diretto da Fausto Brizzi (anche se il regista è stato eliminato dal film)

Poveri ma ricchissimi sarà in sala il 14 dicembre, ma del film si parla già da qualche tempo. Innanzitutto perché è il seguito atteso di Poveri ma ricchi, la commedia “coatta” firmata da Fausto Brizzi e che fu un successo di pubblico due anni fa.

Il secondo motivo è perché dal film è stato eliminato Fausto Brizzi dopo le accuse di molestie che lo hanno riguardato. La Warner Bros, che ha prodotto e distribuito il film, ha deciso di eliminare il nome del regista dai poster e dalla promozione del suo film in un’operazione che ha ricordato l’eliminazione di Kevin Spacey da Tutti I Soldi Del Mondo e che è valsa al suo sostituto, Christopher Plummer, una nomination ai Golden Globe.

A presentare Poveri ma ricchissimi qualche giorno fa i protagonisti: Christian De Sica, Lucia Ocone, Enrico Brignano (nel film anche l’esordio per la figlia, la piccola Martina) e Lodovica Comello.

“Il film dell’anno scorso è stato il mio 30esimo biglietto d’oro, mi auguro di vincerne un altro con questo film. Siamo qui per promuovere il film, facciamo giudicare la giustizia, mi auguro che tutto si risolva presto”.

A Natale nel 2017 grazie a un cavillo storico-giuridico Terrasecca ottiene la sua “Brexit” e si separa dall’Italia e ritorna alla lira. Una svolta politica per il sequel di Poveri ma ricchi, come ha sottolineato il patriarca dei Tucci, interpretato da Christian De Sica:

“Solo Danilo Tucci sa cosa vogliono gli italiani, penso che per questo il film avrà successo perché rispecchia cosa vogliono veramente gli italiani”.

“Non pagare le tasse, picchiare gli ausiliari del traffico, abolire i referendum”, gli fa eco Enrico Brignano, in Poveri ma ricchissimi è il presidente del Consiglio del Principato di Terrasecca.

Nel cast anche new entry Massimo Ciavarro, qui in un omaggio a Christian Grey e alle sue 50 sfumature di grigio, Tess Massazza, francese nota per la sua web serie Insopportabilmente donna, e Paolo Rossi, il papà ex carcerato della milanese Valentina, interpretata da Lodovica Comello, unica settentrionale in questo gruppo di “coatti”.

Poveri ma ricchissimi vede i coatti Tucci impegnati a fare la rivoluzione, ma non dimenticano il primo amore: i loro adorati supplì. Ci hanno anche raccontato la ricetta per rifriggerli:

Nel film c’è anche un chiaro riferimento a Donald Trump nel nuovo look di Danilo Tucci al capo del Principato di Torresecca. I capelli lisciati e il ciuffo saranno la nuova divisa per il capofamiglia.

Una famiglia allargata visto che dal nulla arriverà una figlia illegittima che verrà trattata alla “Cenerentola” da una Lucia Ocone in versione Malefica. L’attrice romana è la forza del sequel di Poveri ma ricchi, ma il secondo film appare meno divertente e meno convincente del primo.

Poveri ma ricchissimi vi aspetta al cinema dal 14 dicembre distribuito da Warner Bros e vi possiamo fare questo spoiler: il nome di Brizzi ricomparirà “magicamente” alla fine del film.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
748 articoli

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014