Berlinale 2019: Orso d’Oro a Synonymes, premiato La Paranza dei Bambini

Orso d'Argento alla sceneggiatura per il film ispirato al libro di Roberto Saviano, agli attori di So Long, my son, a François Ozon e a due registe tedesche

Il regista di Synonymes riceve l'Orso d'Oro per il miglior film della Berlinale 2019

La Berlinale 2019 ha deciso il suo vincitore: il film israeliano Synonymes di Navad Lapid ha vinto l’Orso d’oro alla 69esima edizione del Festival di Berlino. L’Italia festeggia per l’Orso d’argento alla migliore sceneggiatura di La Paranza dei bambini premiando l’adattamento del romanzo di Roberto Saviano firmato dallo stesso giornalista insieme al regista Claudio Giovannesi e a Maurizio Bracci. Al momento della consegna del premio, Saviano l’ha dedicato alle ONG che si prendono cura dei rifugiati nel Mediterraneo e ai maestri di strada a Napoli.

Il film vincitore dell’Orso d’Oro a detta del regista Navad Lapid ha affermato che porterà scandalo in Israele è la storia di un giovane che lascia il Paese per andare a virere a Parigi. È del francese François Ozon il Gran Premio della Giuria per il suo film Grâce à Dieu dedicato alla battaglia di un uomo che scopre di essere stato abusato quando era giovane. 

I due migliori attori sono i protagonisti del film cinese So long, my son del regista Wang Xiao-shuai: Yong Mei e Wang Jingchun interpretano una coppia durante la riforma economica degli anni 80. 

https://www.youtube.com/watch?v=MSMeBnRPQpc

Premiate due registe Anna Shanelec ottiene il premio della miglior regia per il suo Ich war zuhause, aber…, mentre Nora Fingscheidt ottiene il premio Alfred Bauer per l’opera tedesca più innovativa per il suo Systemsprenger. Il miglior contributo artistico premiato è la fotografia del film danese Our Stealing Horses curata da Rasmus Videbæk. 

I premi di Panorama: Audience Award per 37 second di Hikari, House of the Hummingbird di Bora Kim è il miglior film Generation 14Plus, A First Farewell di Wing Lina è il miglior film, mentre Synonymes ha anche ottenuto il Fipresci della stampa internazionale, mentre nella sezione Panorama il premio è stato assegnato al film italiano Dafne di Federico Biondi. Il premio della Giuria Ecumenica – che l’hanno scorso premiò Un Valzer fra gli scaffali – ha premiato il film macedone God Exists, Her Name is Petrunija. 

https://www.youtube.com/watch?v=s5VP3Nbn39E

Tutti i vincitori della 69esima Berlinale

Orso d’Oro al miglior film

Synonymes, Navad Lapid (Israele, Francia)

Orso d’Argento – Jury Grand Prix

Grâce à Dieu, François Ozon (Francia)

Orso d’Argento – Alfred Bauer Prize

Systemsprenger, Nora Fingscheidt

Orso d’Argento – miglior regia

Ich war zuhase aber…, Angela Schanelec

Orso d’Argento – miglior attore

Yong Mei, So Long, My Son

Orso d’Argento – miglior attrice

Wang Jingchun, So Long, My Son

Orso d’Argento – miglior sceneggiatura

Maurizio Braucci, Claudio Giovannesi e Roberto Saviano per La paranza dei bambini

Orso d’Argento per il miglior contributo artistico

Rasmus Videbæk per la fotografia in Our Stealing Horses

Orso d’Oro per il miglior corto
Umbra, Florian Fischer e Johannes Krell

Panorama Audience Award
37 Seconds, HIKARI

Panorama Audience Award – Panorama Dokumente
Talking About Trees, Suhaib Gasmelbari

Teddy Award (al miglior film con tematiche LGBT)
Brief Story from the Green Planet, Santiago Loza

FIPRESCI 

Synonyms, Navad Lapid

FIPRESCI Panorama
Dafne, Federico Bondi

FIPRESCI Forum

Die Kinder der Toten, Kelly Copper e Pavol Liska

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna