torna su
04/08/2020
04/08/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Atac triplica le perdite, rosso 2016 a 212 milioni

Ok del cda al progetto di bilancio, in attesa del via libera dell’assemblea. Tengono i ricavi e sale l’ebitda. Ricorso contro la multa Antitrust

Gianluca Zapponini
di Gianluca Zapponini | 2017-09-13 13/09/2017 ore 8:00

Atac sprofonda sempre di più, triplicando le perdite. Ieri sera il board della municipalizzata ha approvato il progetto di bilancio 2016 da sottoporre all’assemblea, chiuso con un rosso a 212 milioni, quasi tre volte la perdita di 79 milioni riportata l’anno prima e ben al di sopra del rosso monstre del 2014 (141 milioni). Un motivo in più per accelerare sul concordato e trovare il prima possibile un accordo con i creditori, anche se il compito non sarà facile vista la situazione disastrosa situazione dei conti. L’azienda ha diffuso una stringata nota in tarda serata, limitandosi a dare qualche numero. Ma tanto è bastato a far scattare l’ennesimo allarme in casa Atac.

“Il cda di Atac ha approvato oggi il progetto di bilancio 2016. Il documento, che dovrà ricevere l’approvazione dell’assemblea dei soci, registra un valore della produzione pari a 932 milioni di euro, un margine operativo lordo di 82,6 milioni di euro, un risultato operativo pari -201,8 milioni di euro e un risultato netto che si assesta a -212,7 milioni di euro. Il livello di perdita d’esercizio sconta in misura significativa partite non ricorrenti per circa 170 milioni di euro tra svalutazioni e accantonamenti”, vi si legge. Di contro si può sottolineare una sostanziale tenuta dei ricavi, 932 milioni nel 2016 contro i 986 del 2015 e un aumento del margine operativo lordo, da 56 a 82 milioni di euro.

Nell’attesa della pubblicazione del bilancio integrale, sempre ieri è stata formalizzata da parte della municipalzzata la presentazione del ricorso al Tar del Lazio per contestare la maxi sanzione da 3,6 milioni inflittale ad agosto scorso dall’Antitrust per la realizzazione di una pratica commerciale scorretta in tema di cancellazione delle corse e di mancata informazione ai consumatori. Assegnato alla prima sezione del tribunale amministrativo, si è in attesa della data di fissazione dell’udienza di discussione del ricorso in camera di consiglio.

Intanto l’assessore alla mobilità Linda Meleo è toranata a difendere il concordato. “In quest’ultima settimana abbiamo iniziato dei colloqui con tutte le sigle sindacali e abbiamo proseguito gli incontri anche questa mattina. Oggi hanno mantenuto lo sciopero solo tre piccole sigle sindacali, mentre con le altre abbiamo raggiunto un accordo. L’obiettivo è mantenere Atac al 100% sotto Roma Capitale e risanare l’azienda, con il concordato preventivo”.

Stampa

A proposito dell'autore

Giornalista professionista, mi occupo dei principali temi economico-finanziari. Comincio nel 2010 a MF-Milano Finanza per poi passare nel 2014 all'agenzia di stampa finanziaria MF-DowJones. Nel 2015 sono a Formiche.net dove mi occupo di banche e politica economica mentre nel 2016 approdo a Radiocolonna.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014